Connect with us

Calcio

Dino Ciavatta: “Il Bucci è casa nostra, vogliamo rendere la vita dura al Lanciano”

Published

on

Us San Salvo in emergenza senza il suo bomber Molino oltre a Di Pietro e Di Tella ma il tecnico biancazzurro non si fascia la testa in anticipo

Molino out per squalifica

Ci vorrà l’impresa ma nonostante l’emergenza in casa Us San Salvo le motivazioni non mancano, l’obiettivo sarà provare a rallentare la corsa del Lanciano ormai prossimo al salto in Eccellenza grazie alle undici vittorie consecutive.

Capolista e corazzata che domani (ore 15), nella 28° del girone B di Promozione, farà visita al “Davide Bucci” dove i sansalvesi in stagione non hanno mai perso: “Un motivo che ci spinge a fare sempre meglio – le parole di mister Dino Ciavatta – sappiamo benissimo che se fossimo stati al completo sarebbe stato diverso ma dai miei mi aspetto comunque una grande prestazione, in casa nostra fogliamo fare festa noi”. Le assenze peseranno eccome in casa sansalvese, su tutti Alessandro Molino, il bomber finora autore di 17 reti è stato fermato dal giudice sportivo per una giornata come il suo compagno Di Tella mentre a causa di un problema al menisco la stagione di Stefano Di Pietro si è chiusa in anticipo.

Di Pietro: menisco ko, stagione finita

“Sappiamo che non sono queste le partite che dobbiamo per forza vincere – ha proseguito il tecnico biancazzurro – avremmo dovuto fare bottino pieno domenica scorsa dove dopo aver fallito diverse palle gol siamo stati beffati nel finale”. Trentaquattro mesi fa il Lanciano disputava il campionato di Serie B, ora la storia è cambiata ma Ciavatta ha grande rispetto per i rossoneri: “Preparare la partita in questa settimana mi ha dato grande soddisfazione, parliamo di una grande società, con grandi giocatori che poco hanno a che fare con questa categoria, in campo però si va in undici contro undici, ho preparato qualche soluzione per provarli a sorprendere, dai miei mi aspetto una grande prestazione, faremo di tutto per rendere la vita dura al Lanciano, poi al triplice fischio vedremo di cosa siamo stati capaci”.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it

News più lette settimanali