Connect with us

Calcio

D’Ottavio: “Mercato non semplice, in casa Vastese nessuna rivoluzione. Rammarico per i punti buttati via”

Published

on

Il direttore sportivo molisano vigile sul mercato in primis per sostituire Pollace. Sui due pareggi qualche errore d’inesperienza di troppo

Sarà un’altra domenica senza la Vastese. Dopo il mese di stop, causa positività al Covid i biancorossi hanno ritrovato il campo conquistando due punti amari visto che contro Agnonese e Aprilia sarebbero potute essere due vittorie limpide. Dopo l’harakiri in terra laziale però capitan Di Filippo e soci non potranno subito andare a caccia del riscatto, domani altro pomeriggio dedicati ai recuperi, la Serie D riprenderà a correre da domenica 13 quando i vastesi andranno a far visita al Castelfidardo per poi tornare all’Aragona il 20 contro il Montegiorgio.

Proprio sugli ultimi dagli ultimi due pareggi è iniziata la chiacchierata con il direttore sportivo Nicola D’Ottavio: “C’è tantissimo rammarico, in entrambe le domeniche meritavamo due vittorie. Abbiamo subito 5 gol ma in porta gli avversari non hanno tirato quasi mai, abbiamo pagato errori d’inesperienza”. Oggi la classifica dice 8 punti ma con maggior attenzione i biancorossi oggi sarebbero potuti essere sul podio e molto vicini alla vetta: “Purtroppo bisogna ragionare con quello che si ha davanti e non le ipotesi, avere quei punti in più avrebbe sicuramente aumentato, e di molto il nostro morale e le future partite sarebbero state affrontate in altro modo. In campo però i ragazzi hanno dimostrato di valere di più della classifica attuale, quando si tornerà in campo sono sicuro che avranno capito la lezione, certi errori non dovranno essere più ripetuti”.

Come già detto nei giorni scorsi la Vastese può godersi il giovane bomber Bernardi, ad Aprilia autore di una tripletta: “Sono contento per lui, in allenamento si impegna tanto, Silva lo ha premiato e lui si è fatto trovare pronto. Ecco, domenica ad Aprilia, soprattutto nel secondo tempo, in campo c’era una Vastese giovane, credo che l’età media non andava oltre i ventidue anni. Forse sono mancati elementi con carattere forte in grado di assistere i più giovani fino a blindare il successo finale”.

Dal campo al capitolo mercato con quello invernale aperto da quattro giorni: “Non sarà un mercato facile anche perché in tutta la categoria, almeno per il momento, rispetto agli altri anni ci sono molti meno movimenti”. Come si muovere la Vastese in questa lunga finestra di mercato? “Rivoluzioni non ne faremo, abbiamo la necessità di sostituire un elemento importante come Pollace. Siamo a caccia dell’interprete giusto per quel ruolo ma non abbiamo fretta. Per il resto la rosa è ben costruita, ci sono giocatori adatti a qualunque modulo il mister decida di scegliere”. In uscita potrebbe succedere qualcosa? “La mia volontà è quella di trattenere tutti i giocatori attualmente in organico, fino ad oggi nessuno ha espresso la volontà di andare via ma se dovesse succedere nei prossimi giorni troveremo soluzioni che possano soddisfare tutte le parti”.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it