Connect with us

Calcio

Eccellenza abruzzese a due gironi: sicuro che la novità piace a tutti?

Published

on

In attesa di conoscere il nuovo format tra dichiarazioni ufficiali e chiacchiere sottotraccia molti club sarebbero contrari

Da 18 a 20 arrivando, forse, a toccare quota 24. Ormai se ne parla da settimane, il presidente della Lnd abruzzese Daniele Ortolano, nel corso di una conferenza stampa ha lanciato l’ipotesi di nuovi format riguardanti Eccellenza e Promozione.

La prima da allargare a due gironi, l’altra a tre, idea che con il passare dei giorni non sembrerebbe aver raccolto pareri positivi tra i club abruzzesi. Siamo solo nel campo delle ipotesi ma i vertici regionali stanno lavorando al rinnovamento da presentare poi ai piani alti della Lega Nazionale Dilettanti e Figc anche perché, va detto, a questa ipotetica nuova strada, stanno lavorando anche altre regioni.

Con la retrocessione di Chieti e Avezzano dalla D, la promozione in Eccellenza di Casalbordino e L’Aquila ci troviamo ad avere un massimo campionato regionale a 20 squadre rispetto alle 18 della passata stagione (retrocesso solo il Paterno). Da qui al prossimo mese tanto potrebbe cambiare, c’è chi spera in ripescaggi in D (al momento difficili) e altre realtà impegnate a fare i conti per capire se avranno la forza per affrontare di nuovo un campionato dispendioso come l’Eccellenza abruzzese.

Da 18 a 20 vorrebbe dire aumentare il numero di giornate portandole da 34 a 38, se nell’ultima stagione erano stati 4 i turni infrasettimanali se ne potrebbero aggiungere un altro paio allungando l’annata di altre due domeniche per mantenere il campionato a un solo girone. L’idea però sarebbe quella di dividere il massimo campionato regionale in due gironi, se così fosse si potrebbe pensare al ripescaggio di altre 4 squadre portando il totale a 24. Due gironi da 12? Sembrerebbe l’ipotesi più credibile, quella che però fa storcere il naso a più di una realtà. Alcuni si sono già fatti sentire attraverso dichiarazioni ufficiali, altri a denti stretti tra le segrete stanze ma il fronte del no, all’ipotesi del doppio girone, sembrerebbe bello compatto.

Anche perché diciamo chiaramente se venisse confermata la geografia dell’attuale Eccellenza sarebbe un super campionato con Avezzano, Chieti, L’Aquila e Lanciano. Le quattro big a sfidare altre sedici compagini agguerrite altrimenti con il doppio girone le ‘big four’ sicuramente verrebbero divise. Una decisione da parte dei vertici abruzzesi arriverà a breve, sarà nuovo format che a non tutti piace o ci divertiremo con una super Eccellenza a 20 squadre?

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it