Connect with us

Calcio

“Ecco come entrare all’Aragona: chiediamo massima attenzione e collaborazione al popolo biancorosso”

Published

on

La Vastese domenica potrà contare sul tifo. Il vice presidente Salvatorelli spiega come dovranno muoversi i tifosi biancorossi

Il vice presidente Luigi Salvatorelli

Si riaprono le porte dell’Aragona ma sette mesi dopo l’attenzione, da parte di tutti, dovrà essere massima. Il virus è ancora in giro, in alcuni stadi italiani (del mondo dilettantistico) si è deciso di tenere ancora gli spalti deserti ma la Vastese, seguendo alla lettera tutte le direttive dall’alto, domenica riabbraccerà il suo pubblico.

L’ok ufficiale è arrivato da tempo oggi però il vice presidente Luigi Salvatorelli ha definito gli ultimi dettagli in questura. Sicurezza da parte della squadra biancorossa e le forze dell’ordine lavoreranno affinché tutto vada per il verso giusto domenica pomeriggio quando all’Aragona arriverà il Real Giulianova.

Attraverso le parole del vice presidente biancorosso ci siamo fatti spiegare come si muoverà la Vastese in vista dei match interno ma soprattutto come dovranno comportarsi i tifosi vastesi, dall’arrivo allo stadio fino al triplice fischio. Un’intervista da ascoltare attentamente per non rischiare di cadere in errori domenica pomeriggio, a partire dai botteghini per evitare assembramenti resteranno chiusi.

Singoli biglietti e abbonamenti potranno essere acquistati attraverso il sito www.diyticket.it, la Vastese, da domenica e per tutti i successivi match interni raccomanda ai propri tifosi di arrivare allo stadio con un’ora e mezza d’anticipo così da evitare assembramenti ai due ingressi.

I tifosi con i biglietti per la Curva d’Avalos entreranno da via San Michele mentre per chi siederà tra tribune e Curva Tobruk l’ingresso sarà in via Tobruk (anche per la stampa accreditata). Per i ragazzi fino ai 16 anni l’ingresso, con biglietto registrato nominativo, è fissato al prezzo simbolico di 2 euro per tutti i settori. Indossare la mascherina e mantenere almeno il metro di distanza, la Vastese ha voluto riaprire l’Aragona per riabbracciare i tifosi, ora servirà la massima attenzione da parte di tutti oltre al tifo per trascinare capitan Di Filippo e compagni in campo.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it