Connect with us

Calcio

Esposito e Di Filippo fanno felice la Vastese: battuto il Cattolica in un finale thrilling

Published

on

Nel finale è successo di tutto, decisivo il difensore di Palombaro. Domenica si chiude andata e 2019 a Montegiorgio

“Spero di segnare non solo contro il Chieti ma fare più gol possibili con questa maglia per regalare tante gioie ai tifosi”. Dalle parole ai fatti, Nicolas Di Filippo è stato l’uomo della domenica per la Vastese, il ventiseienne di Palombaro arrivato giovedì pomeriggio a Vasto è entrato subito nel cuore dei tifosi biancorossi con l’incornata nel recupero a firmare il definitivo 2 a 1. Prima il gol di capitan ‘Ciccio’ Esposito ma a un minuto dal novantesimo i romagnoli erano andati vicinissimo al pari con Gasperoni, pensavano di aver portato un punto a casa ma non ci sono riusciti, nella 16° del girone F, la festa è stata tutta per la Vastese.

La partita – Amelia cambia ancora buttando nella mischia l’ultimo arrivato Di Filippo al centro della difesa con Cacciotti al suo fianco, sui lati tocca a Marianelli e Giorgi. In porta Bardini. 4312 con Filippo Bardini vertice basso, Ravanelli e capitan Francesco Esposito in mediana, c’è Vittorio Esposito a ridosso del tandem offensivo composto da Dos Santos e Alonzi. In panchina insieme a Pizzutelli c’è anche un’altra new entry, si tratta del ’99 Andrea Montanaro, terzino sinistro nella prima parte di stagione a Cassino. I romagnoli arrivano all’Aragona vivendo un buon periodo di forma, il tecnico Emmanuel Cascione schiera un quintetto difensivo con Som, Barellini e Guarino centrali, spingono Croci e Gasperoni. Tra i pali spazio c’è Aglietti, a centrocampo agisce Battistini con Gaiola e Cannoni mentre davanti bomber Rizzitelli ha il supporto di Bernardi.

Nei primi venti minuti non succede nulla di clamoroso, al venticinquesimo il primo vero squillo del match, Vittorio Esposito apre il contropiede, palla ad Alonzi che dal limite indovina l’angolo ma trova l’intervento di Aglietti decisivo nel rifugiarsi in angolo. Un minuto più tardi sempre Alonzi, il più attivo tra i biancorossi, scodella un pallone a centro area, arriva Ravanelli che da buona posizione non trova lo specchio della porta. Altra potenziale palla gol per i vastesi, Alonzi apre per Dos Santos che salta il portiere ma si defila troppo e viene chiuso in angolo. C’è anche il Cattolica che al tramonto del primo tempo va vicinissimo al gol, Battistini salta Di Filippo e quasi calcia a botta sicura ma Bardini chiude tutto con i pugni. Sul finire di primo tempo Vittorio Esposito alza bandiera bianca, toccato duro al ginocchio esce dal campo, al suo posto tocca a Palumbo.

Nella ripresa cambia Amelia, fuori i fratelli Lorenzo e Filippo Bardini, in porta tocca a Di Rienzo e nel cuore del gioco, con la 10 sulle spalle, si riprende la regia della Vastese Federico Pizzutelli. Dopo una primo tempo soporifero i vastesi iniziano a spingere sull’acceleratore e dopo qualche potenziale occasione da gol poco dopo l’ora di gioco trovano il vantaggio. Giocata sulla destra, palla in mezzo e da due passi zampata vincente di capitan Francesco Esposito sempre più anima di questa squadra, elemento insostituibile dentro e fuori dal campo. Protestano i romagnoli per una presunta carica sul portiere ma il fischietto campano convalida il gol e l’Aragona fa festa. Sfortuna per Pompei, entrato da venti minuti è costretto ad uscire dopo uno scontro di gioco con il suo compagno Di Rienzo. Nel finale succede di tutto, a un minuto dal novantesimo i romagnoli con il primo tiro del secondo tempo trovando il pari con un gioiello di Gasperoni dal limite ma in pieno recupero Nicolas Di Filippo sale in cielo e sugli sviluppi di un calcio d’angolo manda in estasi l’Aragona: 2 a 1 e tre punti pesantissimi.

Quarta vittoria nelle ultime sei giornate per i biancorossi che restano al settimo posto salendo a quota 25. Servivano i tre punti e sono arrivati, chiuso il 2019 con una vittoria interna ora bisognerà salutare l’anno anche con la vittoria in casa della sorpresa Montegiorgio avanti due punti in classifica. La Vastese punta al sorpasso e andrà nelle Marche per altri tre punti.

VASTESE – CATTOLICA CALCIO S.M. : 2 – 1

Reti: 23’st Esposito F. (V), 44’st Gasperoni (C), 46’st Di Filippo (V)

VASTESE: Bardini L. (7’st Di Rienzo), Di Filippo, Dos Santos, Esposito F., Giorgi, Marianelli, Alonzi, Cacciotti (19’st Pompei; 39’st Altobelli), Ravanelli, Bardini F. (7’st Pizzutelli), Esposito V. (45’pt Palumbo). A disposizione: Racciatti, Valerio, Ruzzi, Montanaro, Altobelli. All.: Amelia

CATTOLICA: Aglietti, Croci, Guarino, Gaiola, Barellini, Som, Bernardi (33’st Stallone), Cannoni (25’st Merlonghi), Rizzitelli, Battistini (14’st Pasquini), Gasperoni. A disposizione: Cuomo, Guglielmi, Notariale, Tomassini, Abouzziane, Bergnesi. All.: Cascione

Arbitro: Marco Maria Di Nosse di Nocera Inferiore (Balbo di Caserta e Gambino di Nocera Inferiore)

Spettatori: 1000; Ammoniti: Giorgi, Alonzi, Di Filippo (V), Bernardi (C); Espulsi: ; Recupero: 2’ e 4’.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it