Connect with us

Calcio

Esposito: “Vastese, avanti così: consapevolezza nei nostri mezzi e battiamo anche l’Agnonese”

Published

on

Il centrocampista perugino, spesso con la fascia di capitano al braccio, oltre alla doppietta di Recanati si conferma presenza imprescindibile nello scacchiere di mister Amelia

27 anni e quasi 300 presenze in D. Numeri che parlano chiaro, a favore di Francesco ‘Ciccio’ Esposito, uno degli ‘uomini in più’ su cui può fare affidamento l’allenatore Marco Amelia. Pochi fronzoli lontano dal rettangolo verde, uomo spogliatoio sempre presente e presenza fondamentale nel cuore del gioco biancorosso.

Caratteristiche che lo hanno subito portato ad essere uno dei nuovi idoli dei tifosi biancorossi, basta leggere alcuni commenti qua e la sui social per accorgersene: “Erano anni che non vedevo un giocatore così forte con la maglia della Vastese!”, “Grande Ciccio, giocatore esemplare” e “Grande Ciccio, vorrei solo capire perché un giocatore del genere non giochi in categorie superiori” solo per citarne alcuni.

Dopo l’altro Esposito, Vittorio, e bomber Dos Santos carta d’identità alla mano il centrocampista perugino è il terzo più esperto di un giovane gruppo, una responsabilità che ha raccolto con grandi motivazioni supportando i suoi compagni dentro e fuori dal campo. Domenica si è poi tolto lo sfizio di firmare una doppietta (“non la segnavo dagli Allievi”), il suo primo gol ha aperto la strada per il colpaccio in casa della Recanatese e l’altro ha chiuso i giochi. In mezzo l’altra doppietta, quella dell’altro Esposito, Vittorio. Uniti dai cognomi, divisi dalle caratteristiche in campo ma insieme sono tra le armi fondamentali che la Vastese può sfruttare per una grande risalita in classifica.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it