Connect with us

Calcio

Espugnata Fresa: rimonta vincente del Vasto Marina

Published

on

Ai padroni di casa non è bastato Tracchia, i vastesi si sono ripresi il quarto posto con un tris. Tra i tanti ex in campo in gol Admir Vasiu

Tracchia(Fresa): suo il gol del vantaggio

I punti che pesano se li è presi tutti il Vasto Marina. Dividerseli non sarebbe servito a nessuna delle due e alla fine l’importante scatto in avanti oggi pomeriggio, nel recupero della sesta giornata del girone B di Prima Categoria(fermato lo scorso 18 febbraio al minuto 28 a causa della fitta nebbia), lo ha compiuto il Vasto Marina capace d’imporsi anche a Fresa dopo la cinquina rifilata tre giorni fa in casa del Tre Ville.

I ragazzi del presidente Lino Giangiacomo erano partiti con il piede giusto trovando dopo nove minuti il vantaggio con una punizione da lontano(e defilata) di Giuseppe Tracchia la cui traiettoria ha beffato Mainardi che aspettava la deviazione di qualcuno. I vastesi(scesi in campo per la prima volta in stagione dal primo minuto con il 2000 Luca Marinelli a causa delle assenze di Fiermonte, Ivanovici e D’Adamo) hanno reagito immediatamente trovando sessanta secondi dopo il pareggio con l’ex di turno(insieme al fresano doc Eriberto Ottaviano e Mainardi) Admir Vasiu bravo ad impattare di testa l’assist di Madonna. C’erano due ex anche dall’altra parte, in difesa Gabriele Ottaviano e davanti Giuseppe Zara controllato al meglio, insieme al compagno d’attacco Ferrazzo, dalla difesa ospite.

Luca Marinelli(Vasto Marina): prima da titolare per il 2000

Dopo un primo tempo equilibrato la svolta del match c’è stato a inizio secondo tempo quando capitan Daniele Di Foglio sugli sviluppi di un calcio d’angolo ha anticipato tutti di testa e depositando la sfera sul secondo palo. Nonostante il gol di vantaggio i biancorossi hanno rischiato quando Tracchia dopo una prima conclusione su punizione ribattuta dalla barriera sulla ribattuta ha calciato di poco a lato. Vasiu ha sfiorato la doppietta ma sulla punizione ci ha pensato Albanese a deviare in angolo e a quindici minuti dal novantesimo Luca Madonna ha siglato la rete del definitivo 1 a 3 raccogliendo un pallone proveniente dalla difesa e trovando una conclusione perfetta sul primo palo.

Nonostante la sconfitta e ventotto punti di differenza in classifica il Fresa non ha indossato i panni della vittima sacrificale, ci ha provato fino alla fine ed è quello che farà nelle prossime giornate, tre giorni fa ha avuto la forza di fermare il Lanciano, è una squadra viva anche se da oggi restando al penultimo posto la salvezza diretta è lontana cinque punti e domenica dovrà andare a far visita all’Atessa Mario Tano terzo in classifica. Sei punti in quattro giorni, la spinta che serviva al Vasto Marina per continuare a credere nei playoff, 41 punti e quarto posto con terzo e seconda piazza lontane rispettivamente otto e nove punti. La corsa da qui alla fine non potrà rallentare, domenica a Vasto Marina ci sarà un autentico scontro playoff, arriva l’Athletic Lanciano che insegue i biancorossi con una lunghezza di ritardo, serve un’altra vittoria per allontanare una diretta concorrente.

FRESA – VASTO MARINA: 1 – 3

Reti: 9’pt Tracchia(F), 10’pt Vasiu(V), 6’st Di Foglio(V), 30’st Madonna(V)

FRESA: Albanese, Ottaviano A., Delle Donne M., Tracchia, Ottaviano G., Zara(33’st Delle  Donne I.), Portellini(33’st Di Biase), Mirolli, Ferrazzo, Annibali, Silla(1’st Ruzzi). A disposizione: Schiavone, Delle Donne F. . All.: Stella

VASTO MARINA: Mainardi, D’Alessandro, Nocciolino, Ottaviano, Marinelli, Lanfranchi, Di Gennaro(42’st Marchesani), Vasiu, Di Foglio, Madonna, Luciano(45’st Antonino). A disposizione: Battista, Del Vecchio, Natarelli. All.: Antonaci

Arbitro: Alessio Speziale di Pescara

Ammoniti: Zara, Ottaviano G., Tracchia, Albanese(F); Di Foglio(V)

[Galleries 178 not found]

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it