Connect with us

Calcio

Favo: “Contro la Sammaurese scontro determinante per credere nei playoff”

Published

on

Ha parlato anche il presidente Bolami: “Già al lavoro per il futuro, ora chiedo ai tifosi di starci vicini”

Altri tre punti per riavvicinarsi ai playoff.  La vittoria di Jesi ha riacceso le speranze della Vastese ma domani pomeriggio(fischio d’inizio ore 15) all’Aragona contro la Sammaurese servirà un’altra domenica perfetta per dimezzare il vantaggio dai romagnoli, quinta forza del campionato.

Non un dentro o fuori ma quasi, una sconfitta vorrebbe dire definitivamente addio alle speranze di agganciare il treno playoff. Sarà uno scontro diretto importante e determinante, dopo il successo di domenica vogliamo provare ad inanellare una serie di risultati positivi – queste le parole di Favo in conferenza stampa – è nostra intenzione soddisfare i tifosi che ci sono sempre vicino e la società che ha profuso tante energie, domani in campo dovremo essere razionali, tocca a noi rimettere in gioco il nostro campionato”. Un crocevia fondamentale trovandosi una squadra assolutamente da rispettare:  la Sammaurese verrà a Vasto potendo contare su due risultati su tre, saranno chiusi ed attendisti, i loro numeri parlano chiaro, perdono più in casa che in trasferta e possono contare sulla miglior difesa del girone, sarà un reparto difficile da scardinare ma in settimana abbiamo lavorato anche su questo aspetto”.

Una conferenza stampa in tandem con l’allenatore accompagnato dal numero uno biancorosso, il presidente Franco Bolami chiede di restare uniti intorno alla squadra: I tifosi devono sempre starci vicino, sia nel bene ma soprattutto quando la ruota non gira, non è stato facile scivolare dalle prime posizioni fino a metà classifica ma ora vogliamo tornare ad essere protagonisti in queste ultime sei giornate, per questo confido nel pubblico vastese, tutti insieme possiamo regalarci altre gioie”. Nel presente la possibilità di agganciare il treno playoff ma intanto si inizia già a guardare al domani: “La Vastese è una società solida e attiva, siamo già in moto per programmare la prossima stagione, a breve ci faremo una chiacchierata con il mister, riorganizzeremo il settore giovanile a cui teniamo tantissimo e già dalla prossima settimana mi incontrerò con alcuni imprenditori vogliosi di darci una mano, da quando ci siamo insediati abbiamo sempre lavorato alla luce del sole”.

Sul fronte formazione non si scompone il tecnico napoletano ma a meno di clamorosi colpi di scena non dovrebbe mutare l’undici di partenza con la conferma in blocco di quello visto sei giorni fa nelle Marche. Tra i pali la conferma dell’esperto Marconato, il pacchetto difensivo dovrà rinunciare per l’ultima domenica ad Allocca, al centro toccherà ancora a Campanella e Bartoli con i due classe 1997 Mensah e De Cinque come terzini. Partirà ancora dalla panchina il match winner d’andata Cosenza, nei tre di centrocampo ci sarà Manzo insieme ai 98 Di Pietro e Tafili mentre in avanti, con Galizia chiamato a scontare la seconda delle tre giornate di squalifica, spazio al tridente con Prisco al centro supportato da capitan Fiore e Felici. Bissare la vittoria dell’andata sarebbe cosa buona e giusta, la Vastese non può più fermarsi e non vede l’ora di concedere il bis.