Connect with us

Motociclismo

Finalmente Iannone: 4° in Giappone

Published

on

15/10/2017 – Sul circuito bagnato di casa Suzuki il pilota vastese conquista il miglior risultato stagionale. Vince Dovizioso, tra sette giorni c’è il Gran Premio d’Australia

Riecco Andrea Iannone. Sperava in una gara così, voleva regalarsi una domenica da protagonista e ci è riuscito sul tracciato di casa Suzuki conquistando una splendida quarta posizione a Motegi, nel Gran Premio di Giappone, quindicesimo appuntamento della stagione, vinto da Dovizioso al termine di una lotta senza esclusione di colpi con Marquez risoltasi all’ultima curva. Podio completato da Petrucci, tre italiani nelle prime quattro posizioni.

La gara – Rispettando le ipotesi della vigilia la pioggia è la grande protagonista sul tracciato nipponico, la partenza di Iannone è da applausi, dalla quarta fila balza fino alla quinta posizione chiudendo il primo giro al sesto posto. Davanti a tutti Petrucci prova subito ad andare in fuga ma alle sue spalle Marquez e Dovizioso provano a restare in scia. La pista bagnata non limita lo spettacolo, il pilota vastese sembra tornato quello dei giorni migliori, al quarto giro supera Lorenzo, al giro successivo Zarco salendo addirittura in quarta posizione. Il francese lo sorpassa il giro successivo, lo stesso fa il compagno di squadra Rins e al settimo giro torna di nuovo ad occupare la sesta piazza.

Posizione confermata per dodici giri, poi a cinque dalla fine il vastese supera di nuovo Zarco ritrovando la quinta posizione, non contento trova il guizzo per superare il compagno di squadra Rins mettendosi a ridosso del podio in quarta posizione. Mantenendola fino al rettilineo finale riuscendo a conquistare non solo il miglior risultato della stagione ma mai da quando è nella classe regina a Motegi era riuscito a salire così in alto.

Tredici i punti conquistati salendo in classifica generale a quota 50, saranno settimane intense e senza sosta, da venerdì si torna in pista a Phillip Island, anche in Australia Iannone vorrà essere competitivo.

Redazione Vasport – redazione@vasport.it