Connect with us

Calcio

Galeone a San Salvo: “In A le rose lunghe avvantaggiate. Occhio a Gasperini in Champions, e Allegri…”

Published

on

L’allenatore friulano, ospite di Meuccio Di Santo, ha parlato dell’imminente ripartenza del calcio guardando anche alle carriere dei suoi due pupilli Allegri e Gasperini

Il “Profeta” di Pescara invitato per una giornata a San Salvo dall’amico Meuccio Di Santo. Giovanni Galeone in Abruzzo, e non solo, è un must assoluto del calcio, vittorie storiche e incredibili che hanno lasciato il segno nella storia del Pescara Calcio.

Da qualche anno ha ufficialmente salutato la panchina ma, ad ascoltarlo, è ancora ben immerso in quel mondo che per tanti anni lo ha visto protagonista conquistando tre promozioni dalla B alla A, due delle quali a Pescara dove ancora oggi è ancora, (lo resterà per sempre), è un vero e proprio mito.

La società biancazzurra con lui in panchina ha vissuto annata storiche, da allenatore ha guidato tanti giocatori, molti dei quali, oggi da allenatori, stanno facendo grandi cose. Su tutti Massimiliano Allegri, vero e proprio pupillo del tecnico friulano ma non si può dimenticare Giampiero Gasperini, capitano del Pescara di Galeone e in questi ultimi anni capace di scrivere grandi pagine sulla panchina dell’Atalanta.

Per Galeone San Salvo non è una novità, per tanti anni, quando allenava il Pescara sceglieva, durante la preparazione estiva, di affrontare in amichevole proprio l’Us. Scelte dettate dalla scaramanzia ma anche da un territorio che gli ha sempre voluto bene e dove a distanza di anni torna sempre con grande piacere.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it