Connect with us

Sport

‘Gran Galà dello Sport’, Cupello ha celebrato i suoi ‘miti’

Published

on

Premi e riconoscimenti nell’appuntamento di festa organizzato al palasport comunale

Occasione di incontro, di festa e l’opportunità, preziosa, di celebrare i ‘miti‘ locali: tutto questo di scena ieri sera al ‘Gran Galà dello Sport‘, organizzato al palasport comunale di Cupello con il coordinamento di Giuseppe Alessandro Besca e del direttivo del Circolo Tennis Cupello ed il patrocinio del Comune.

Nel corso dell’appuntamento, sviluppatosi su più fronti e presentato dalla giornalista Tiziana Smargiassi, fari puntati su alcuni atleti e personaggi che hanno portato in alto, e continuano a farlo, il nome di Cupello.

Ospite di spicco la calciatrice del Sassuolo di Serie A e della nazionale azzurra Daniela Sabatino, tornata in questi giorni nella sua Castelguidone per trascorrervi le festività natalizie.

Di seguito i riconoscimenti assegnati.

Peppe Marisi: storico dirigente e segretario della Virtus Cupello, fulcro, per tanti anni, della società rossoblù;

Luciano Sabatini, capitano storico del club di calcio cupellese con il percorso avviato nelle giovanili e proseguito, con successo, nella prima squadra;

Santino Ricciardi: erede, calcisticamente parlando, della fascia di capitano di Luciano Sabatini, esempio e modello di amore e passione per la maglia cupellese;

Enzo Bruno (premio alla memoria): promotore dello sviluppo delle attività sportive legate alla pallavolo ed al podismo, rappresentando il valore sociale dell’impegno nello sport;

Francesco Di Fabio: figura di spicco per la pallavolo locale, promuovendone la pratica tra i più giovani;

Dino Di Stefano: un autentico ‘mito’ del tennis a Cupello, capitano della squadra nel Torneo Comunità Montana vinto nel 1979;

Peppino Di Francesco: allenatore, direttore sportivo e dirigente, sempre protagonista nel promuovere il valore dello sport, anche e soprattutto a livello giovanile, dando il massimo per la causa rossoblù;

Amedeo Maurizio: pugile ‘pro’ dal 2012 dopo una brillante carriera tra i dilettanti, protagonista da diversi anni sui ring di tutta Italia. Da ricordare il match con l’olimpionico Vincenzo Mangiacapre;

Anna Tambelli: giovanissima tennista di vero talento, per quattro volte di fila campionessa regionale di categoria, selezionata più volte dalle rappresentative abruzzesi e già all’occhio di club di grande spessore;

Nicolangelo Di Fabio: ha scritto pagine significative per il nuoto cupellese e abruzzese, emergendo a livello nazionale e con brillanti esperienze non solo a livello italiano, ma anche internazionale (Mondiali di Doha e Olimpiadi Giovanili in Cina), portacolori azzurro con una ricca bacheca di medaglie e coppe grazie a prestazioni di notevole profitto;

Lorenzo Peschetola: dalla scuola calcio di Cupello alle giovanili dell’Inter passando per quelle del Pescara. Giocatore che è di grande prospettiva, con all’attivo, oltre a quelle significative con la maglia nerazzurra, esperienze e gol messi a segno in azzurro con la nazionale di categoria.

La serata, oltre alla cerimonia sportiva, ha fatto registrare la premiazione del concorso artistico riservato agli alunni delle scuole su tematiche di strutture e sport; la presentazione di uno speciale calendario 2020 realizzato con immagini di squadre e società che calcano i campi da tennis, del palasport e del calcio, non solo cupellesi ma anche del territorio del Vastese e l’estrazione della lotteria il cui ricavato, insieme a quello dei calendari, sarà utilizzato per migliorare le strutture del locale Circolo Tennis.

Buffet e fuochi d’artificio hanno concluso l’evento.

Tra i presenti il sindaco Graziana Di Florio, l’ex sindaco e consigliere regionale Manuele Marcovecchio, l’assessore Oreste Di Francesco, ‘gancio‘ essenziale per la presenza della Sabatino, e rappresentanti dell’amministrazione comunale e delle realtà sportive ed associazionistiche cupellesi e del territorio.

Redazione Vasport – redazione@vasport.it