Connect with us

Motociclismo

Iannone a Phillip Island chiude in 6° posizione dopo una super gara

Published

on

22/10/2017 – A Phillip Island gara spettacolare dal primo giro fino all’ultima curva. Il pilota di Vasto era secondo a due giri dalla fine. Domenica prossima tappa in Malesia

Iannone è tornato. Non inganni il sesto posto finale, basti pensare che nel Gran Premio d’Australia a due giri dalla fine il pilota di Vasto in sella alla sua Suzuki era secondo e in lotta per un posto sul podio. Poi le gomme al limite lo hanno costretto ad accontentarsi della sesta piazza ma questo finale di stagione è di quelli incoraggianti in vista della prossima stagione. A Phillip Island trionfo per Marquez che ipoteca il suo quarto mondiale(in cinque stagioni!) seguito da Rossi e Zarco.

La gara – Le condizioni metereologiche scombussolano e non poco i piani di piloti, ingegneri e meccanici, prima nuvole nere poi cielo azzurro a stravolgere le decisioni della mattina. Incertezza meteo fa rima con incertezza gomme, fino a pochi minuti prima del via i piloti continuano a discutere ma si parte. Iannone sceglie la soft, scatta dalla quarta casella, recupera subito una posizione ma da dietro spingono e chiude il primo giro in sesta posizione subendo il sorpasso di Zarco. Da dietro arrivano Aleix Espargaro e Crutchlow che costringono il pilota di Vasto a scendere fino all’ottavo posto mentre la sfida tra Marquez e Dovizioso vede il primo stra favorito visto che l’italiano resta fuori dai dieci. Davanti ci sono le sorprese Miller e Zarco insieme a Rossi e il leader della MotoGp. Al settimo giro Esparagaro esce fuori dalla gara facendo un favore a Iannone che poi fa per se, sorpassa di nuovo Crutchlow, si riprende la sesta piazza dopo dieci giri anche se i due danno vita a una mini lotta interessante con sorpassi e controsorpassi.

Davanti è piena bagarre con Rossi, Marquez e la sorpresa Zarco, alle loro spalle, a metà gara, Iannone continua la risalita superando Miller. Piazzandosi in quinta posizione ma come successo con il britannico anche con il ventunenne di casa va in scena una mini battaglia, la vince ancora Iannone che al sedicesimo saluta anche Marquez salendo fino al 4° posto ma questa volta a differenza degli altri due lo spagnolo si riprende la sua posizione anche se Iannone resta quarto riuscendo a superare Zarco. Lo spettacolo aumenta con il passare dei giri, al diciannovesimo ‘sfida’ italiana, Iannone sorpassa anche Rossi e sale su un podio virtuale ma il 46 di Tavullia torna subito avanti, così come Zarco. Iannone lotta per un posto sul podio fino all’ultima curva, davanti Marquez prova la fuga decisiva, a tre giri dalla fine sale addirittura secondo superando Zarco e Rossi ma loro due lo superano, lo stesso fa anche Vinales e Iannone chiude sesto dopo il sorpasso subito da Crutchlow.

Il podio sfiorato e una gara da protagonista, ecco il vero Andrea Iannone, il finale di stagione è incoraggiante, altri dieci punti in classifica per salire a quota 60, domenica prossima altra gara, in Malesia a Sepang(dove in MotoGp ha sempre sofferto con tre ritiri e una non partecipazione) andrà a caccia di altre conferme.

Redazione Vasport – redazione@vasport.it