Connect with us

Motociclismo

Iannone chiude a Valencia: in rosso contro l’HIV

Published

on

Ultima gara del 2019, i due piloti Aprilia avranno la RS-GP monocolore per sostenere l’organizzazione fondata da Bono e Bobby Shriver nel 2006

Valencia per salutare una lunga stagione sulle due ruote e aprire immediatamente le porte verso il 2020. Una tradizione che ormai si rispetta da anni, da domani sul circuito Ricardo Tormo si aprirà una lunghissima cinque giorni per la MotoGp.

Spezzata in due, da venerdì a domenica appuntamento con il Gran Premio della Comunità Valenciana, ultimo dei diciannove gran premi di una stagione dominata in lungo e largo da Marc Marquez. Poi prima di godersi le vacanze invernali i piloti scenderanno in pista anche per i test ufficiali in programma lunedì e martedì. I riflettori saranno tutti puntati su Jorge Lorenzo che qualche ora fa ha annunciato l’addio alle gare, poi in vista della passerella finale tutti ci terranno a chiudere il 2019 con un risultato soddisfacente. Andrea Iannone compreso che punta a chiudere la prima stagione in Aprilia con l’obiettivo di avvicinarsi ai 50 punti (al momento sono 43).

Il pilota di Vasto domenica scenderà in pista versione ‘total red’, per scelta della casa di Noale che ormai da tre anni ha deciso di sposare il progetto e sostenere l’organizzazione, fondata da Bono e Bobby Shiver, nella difficile lotta contro l’HIV. Negli ultimi tre anni la collaborazione del Gruppo Piaggio con (RED) – si legge sul sito www.formulapassion.it – ha assicurato più di un milione di giorni di cura per la prevenzione della trasmissione alla nascita del virus HIV da madri a figli.

In tredici anni (RED) ha contribuito per oltre 600 milioni USD al Global Fund per la lotta all’AIDS. Gli aiuti hanno coinvolto più di 140 milioni di persone grazie ad attività di prevenzione, cure, consulenze e servizi di assistenza, con una attenzione particolare ai paesi con una alta percentuale di virus HIV trasmesso da madre a figlio”.

Una nobile causa che l’Aprilia insieme a Iannone ed Espargaro porterà simbolicamente anche in pista vestendo di rosso entrambe le RS-GP. Ce la metteremo tutta per fare una bella gara – le parole di Iannone riprese da formulapassion – ma i nostri occhi sono ovviamente puntati su quello che succederà dopo Valencia, siamo decisi a fare un passo avanti importante dopo aver concluso al meglio questo 2019. E correre con la livrea (RED) sarà un bel modo per chiudere la stagione, aiutando tutti gli appassionati di MotoGP a non dimenticare una battaglia così importante”.

Da domani si accenderanno i motori sul tracciato valenciano, Andrea Iannone e l’Aprilia pensano al presente per chiudere al meglio il 2019 ma già guardano con grande attenzione alla prossima stagione.

Redazione Vasport – redazione@vasport.it