Connect with us

Motociclismo

Iannone, nel 2019 sarà addio alla Suzuki

Published

on

Il pilota vastese lascerà quasi sicuramente la casa giapponese, che nella giornata di ieri ha ingaggiato il giovane spagnolo Joan Mir per il prossimo anno. Per Iannone ipotesi Aprilia

 

Entra nel vivo il mercato piloti 2019 in MotoGp. Andrea Iannone, dopo soli due anni di permanenza, lascerà quasi sicuramente la Suzuki. La casa giapponese correrà con una giovane coppia spagnola: al fianco del confermato Alex Rins (da poco ha rinnovato con la Suzuki) ci sarà il ventenne Joan Mir, quest’anno impegnato in Moto2 con la Kalex. Lo spagnolo è uno dei talenti emergenti del motociclismo mondiale e lo scorso anno si è laureato campione del mondo in Moto3. L’ingaggio di Mir si è concluso quando è scaduta la prelazione della Honda sul giovane pilota, senza che arrivasse la controproposta all’offerta Suzuki.

E Iannone? Il pilota vastese ha vive parecchie opzioni, ma quella più accreditata sembrerebbe l’offerta arrivata dall’Aprilia. Iannone è fortemente tentato dall’approdare nella casa italiana di Noale: essa sta sensibilmente migliorando il proprio processo di sviluppo della RS-GP ed il desiderio di avere un pilota italiano come il pilota di Vasto è molto forte. Già nella passata stagione la casa italiana fu molto vicina all’ingaggio dell’italiano Danilo Petrucci, ma la trattativa si arenò all’ultimo. Questa comunque resta solo una delle tante voci sul futuro di Iannone: molte scuderie credono nelle potenzialità del 29 e ci vorranno ancora parecchie settimane prima di definire con certezza il suo futuro. Ad inizio maggio erano anche circolate voci circa un suo ritorno alla Ducati ufficiale in coppia con Dovizioso, ma al momento sembrerebbe difficile una situazione simile.

Il centauro vastese comunque resta concentrato su questa stagione e sulla Suzuki. Domenica scorsa la caduta a Le Mans, ma nelle settimane precedenti sono arrivati due eccezionali terzi posti ad Austin e a Jerez de la Frontera. Fra otto giorni ci sarà il Gran Premio di casa al Mugello in uno degli appuntamenti più prestigiosi della stagione. Il numero 29 per quest’anno sarà ancora legato alla casa giapponese e cercherà di ottenere il massimo da questa stagione iniziata alla grande.

 

Andrea Giove – andreagiove@vasport.it