Connect with us

Motociclismo

Iannone tra kart e ciclismo in attesa del verdetto: è la settimana decisiva per la squalifica?

Published

on

Il pilota vastese, visto in città nei giorni scorsi, a giorni conoscerà la fine di una vicenda iniziata quasi un anno fa

“Il verdetto arriverà a metà novembre”, non c’è una data precisa ma a metà ottobre il Tas si era così pronunciato allungando di un ulteriore mese la vicenda che riguarda da vicino Andrea Iannone, ormai lontano dalle piste da quasi un anno.

L’arcinota storia del doping su cui, per sua sfortuna, è inciampato nel dicembre scorso a causa di una contaminazione alimentare (presente il drostanolone, in dosi minime, quasi irrisorie, sostanza dopante e proibita) che lo ha portato a una squalifica di 18 mesi. Da lì in avanti è iniziata la sua personale battaglia, fino al Tas, da una parte la richiesta di totale assoluzione, dall’altra la Wada chiede il pugno duro: 4 anni di squalifica. Quello di metà ottobre sembrava essere l’ultimo passaggio per chiudere questa storia ma il Tas si è preso un altro mese di tempo per decidere, ecco perché già questa settimana potrebbe arrivare il verdetto definitivo.

Nel frattempo la stagione della MotoGp è ai titoli di coda, oltre Iannone in pista non si è quasi mai visto il fenomeno Marc Marquez infortunatosi gravemente nel primo gran premio e ancora fermo ai box. Il virus ha poi costretto anche un altro fenomeno, come l’intramontabile Valentino Rossi allo stop per qualche settimana, ed ecco che in testa alla classifica della classe regina c’è Mir quando mancano due soli gran premi alla fine (il 15 a Valencia e il 22 in Portogallo).

Lontano dalla MotoGp il trentunenne di Vasto nei giorni scorsi si è divertito in Abruzzo, sulla pista di Ortona, in compagnia di amici, con i suoi go kart a cui tiene tantissimo. Una toccata e fuga, poi di nuovo a Lugano (dove vive stabilmente) dove sabato mattina si è dato appuntamento con il collega Jorge Lorenzo per una lunga passeggiata in bici, da un po’ sui social impazza lo Iannone ciclista. Un ottimo modo per tenersi in forma, una bella passione in attesa di tornare protagonista su altre due ruote. Quelle in MotoGp, Andrea Iannone punta dritto all’assoluzione per tornare protagonista nel 2021, ancora pochi giorni, poi conoscerà il suo futuro.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it