Connect with us

Basket

Il cuore non basta: Vasto Basket sfiora l’impresa ma vince la capolista Matelica

Published

on

I biancorossi hanno pesantemente contestato le decisioni arbitrali sfiorando però la vittoria dopo essere andati sotto di 18. Sabato anticipo ad Assisi

Delusione per Oluic nonostante i 28 punti

Che peccato Vasto Basket. Sotto di 18 ma capace di rimonta fino al +1 (a tre secondi dalla fine) contro la Vigor Matelica ma non è bastato per mantenere l’imbattibilità interna. Dopo 192 giorni arriva il kappaò al PalaBcc per mano della prima della classe della C Gold passata a Vasto nonostante i 44 punti di Oluic (top scorer con 28) e Di Tizio (16) ma capace di affidarsi a super Boffini. Una seconda sconfitta di fila che lascia l’amaro in bocca per la rimonta sfiorata e per alcune decisioni parecchio contestate dai padroni di casa tanto che a fine partita il presidente Giancarlo Spadaccini ha chiesto spiegazioni alla coppia arbitrale, soprattutto sull’ultimo fallo alla fine risultato decisivo per la vittoria dei marchigiani.

La partita – Coach Ambrico, in attesa dei rinforzi, sceglie ‘Gio Gio’ Peluso nel quintetto iniziale insieme a Ucci, Lovatti, Oluic e Paul. Dall’altra parte c’è un Matelica primo in classifica non per caso potendo contare su un roster di prima fascia, lungo e di qualità. Gli ospiti partono con i primi quattro punti, Ucci con una tripla accorcia, poi c’è Paul e ancora Ucci per il primo vantaggio vastese (7-6). Da lì in avanti però Matelica inizia a correre, segna e difende, si affida all’intramontabile Boffini che accompagnato dai Donaldson arriva fino al +5 (9-14). Di Tizio entra e accorcia ma le bombe di Vissani e Boffini aumentano il divario (17-24) in un primo periodo chiuso sul 19-26. A inizio secondo periodo c’è l’allungo, +11 Matelica (21-32) sempre con super Boffini e Laguzzi, in casa vastese c’è Oluic a reggere la baracca ma dall’altra parte la prima della classe non rallenta e viaggia spedita verso gli spogliatoi chiudendo sul 27-39.

Coach Ambrico

Dopo il riposo lungo il match si riapre con la bomba di Lovatti (30-39) ma Matelica scappa di nuovo con i soliti nomi. Boffini insieme ad Eric e Sydney Donaldson vola sul +18 (30-52). Un parzialone (0-13) rotto dal canestro di Di Tizio che si conferma ancora, assiste il solito Oluic accorciano il divario fino al 47-56 che chiude la mezzora. Dal -18 del terzo periodo al -7 con cui capitan Di Tizio apre l’ultimo e decisivo quarto. La Vasto Basket vuole provarci, Matelica non ha più la forza dei primi periodi e concede più spazi. Ne approfittano Ucci e Oluci ma c’è un Di Tizio tarantolato che infila la tripla del -4 (54-58). Ora la partita è più viva che mai e ancora Di Tizio porta la sfida sul 58-60. I vastesi hanno due possessi per il pari ma li sbagliano, Matelica però non ne approfitta e Oluci con 1 su 2 firma il -1 (59-60) a duecentoventi secondi dalla fine. Oluic è l’uomo in più e a centoquaranta secondi dal suono finale della sirena trova un incredibile canestro per il pari (62-62).

Il presidente Spadaccini chiede spiegazioni agli arbitri

Una rimonta pazzesca ma c’è la tripla di Sydney Donaldson che riporta Matelica avanti di tre lunghezze. Il gigante serbo è dominante, accorcia ancora e poi ci pensa Di Tizio con due liberi a firmare il sorpasso (66-65) a ventisei secondi dalla fine. Arriva un fallo (contestatissimo dai vastesi e alla fine risultato decisivo) sul Sydney Donaldson, tre tiri liberi a quattro secondi dalla fine, fa due su tre. Per l’ultimo possesso non c’è più tempo, il +1 premia il Matelica, un 66-67 amaro per i vastesi.

Resta impressa però la splendida rimonta dei biancorossi capaci di recuperare i diciotto punti di svantaggio e portarsi di nuovo avanti. Non è bastato per evitare la seconda sconfitta consecutiva, la Vasto Basket resta a 10 in classifica e guarda al futuro, sabato sera (ore 21:15) trasferta umbra in casa della Virtus Assisi, serviranno i due punti per tornare a sorridere.

GENERAZIONE VINCENTE VASTO BASKET – POLISPORTIVA VIGOR MATELICA: 66-67 (19-26; 27-39; 47-56)

GE.VI VASTO BASKET: Ucci 12, Lovatti 3, Peluso G. 2, Oluic 28, Paul 5, Di Tizio 16, Marino 0, Marchesani ne, Delle Donne ne, Maggi ne, Peluso A. ne. . Coach: Ambrico

POL. VI. MATELICA: Monacelli 4, Donaldson E. 13, Donaldson S. 15, Boffini 21, Laguzzi 4, Vissani 6, Gattesco 4, Cocciale ne, Pelliccioni 0, Poeta ne, Strappavecchia ne, Di Grisostomo ne. Coach: Cecchini

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it