Connect with us

Calcio

Il desiderio di Mister Paci: “Anno nuovo. . . ‘vecchio’ Teramo “

Published

on

I biancorossi affronteranno l’Avellino nel primo test del nuovo anno

Il Teramo si appresta ad affrontare la prima gara del 2021 forte del terzo posto in classifica, insieme ad altre quattro squadre, ma consapevole delle difficoltà avute nell’ultima parte del 2020. Proprio una delle “terze” sarà il prossimo avversario dei ragazzi di Mister Paci: l’Avellino. La squadra campana è un avversario tosto e costruito per salire di categoria, come sottolineato a metà settimana dal capitano Arrigoni, per questo servirà il miglior Teramo per superare questo ostacolo.

Ne è consapevole l’allenatore dei diavoli, Massimo Paci, che nella conferenza pre partita ha espresso il suo desiderio per questa prima parte di 2021: “Vorrei rivedere la squadra di inizio campionato; forte e con un’identità ben precisa. Ci stiamo lavorando e in più vorrei rivedere i tifosi allo stadio”. Sugli indisponibili per l’Avellino: “Sono indisponibili Piacentini, Soprano e Lasik. A causa dell’assenza di quest’ultimo ho provato Costa Ferreira terzino destro ottenendo buoni risultati”.

Mister Paci ha commentato la forza dei campani e ha detto cosa la sua squadra dovrà fare per avere la meglio: “L’Avellino è un avversario difficile con una rosa importante. Dobbiamo sfruttare le nostre armi ritrovando l’aggressività e il gioco in verticale che ci hanno caratterizzato ad inizio stagione. Possiamo competere contro di loro standogli addosso e facendoli giocare male”.

L’allenatore biancorosso ha escluso la possibilità che la squadra sia influenzata dal calciomercato nonostante qualche interessamento di club di A, Santoro e Diakite nel mirino del Sassuolo, e ha risposto così a chi gli chiedeva quale fosse il valore della sua squadra: “Credo molto in questi ragazzi; possiamo rimanere in alto solo se tiriamo fuori il meglio. Il campionato è difficile con squadre forti e questo non ci permette di allentare neanche di un metro. Abbiamo le potenzialità per rimanere in alto. Siamo tornati riposati mentalmente e ho rivisto la squadra bene, sono fiducioso”. Infine sul possibile rinnovo di contratto: “Adesso è presto per parlare di rinnovo perché sia io che il presidente siamo concentrati sulla squadra. Abbiamo posticipato questo discorso più in là”.

Il Teramo scenderà in campo domani, sabato 9 gennaio, alle ore 17.30 al “Bonolis” per affrontare l’Avellino. Inoltre la società in una nota ufficiale smentisce categoricamente l’eventualità di una cessione da parte del presidente Iachini e dell’ingresso di nuovi soci.

Davide Baglivo
redazione@vasport.it

Advertisement
Advertisement

Facebook