Connect with us

Calcio

Il Pescara non molla: 1-1 a Monza

Published

on

Pasquetta tutto sommato positiva per il Pescara che conquista un buon punto contro il Monza terzo della classe in Serie B. Termina sul punteggio di 1-1 (con i gol messi a segno da Frattesi per i padroni di casa e da Ceter per gli ospiti) la sfida giocata allo Stadio Brianteo con i biancazzurri bravi a recuperare il risultato di svantaggio e ad offrire, a conti fatti, una prestazione di buon livello, sul piano del gioco e della tenuta atletica.

La partita. Un’unica novità nell’undici di partenza di Grassadonia: gioca Machin al posto di Maistro, per il resto solo conferme dopo il successo di venerdì all’Adriatico contro il Pisa. Dall’altra parte diverse defezioni per Brocchi che propone Boateng nel suo terzetto offensivo.

L’inizio di partita è vivace: al 6′, su angolo di Galano, Sorensen, di testa, non inquadra la porta da buona posizione. Al 10′ traversa di Armellino per i padroni di casa, con la palla che ricade sulla linea. Poco dopo s’infortuna Galano ed è costretto al primo cambio il tecnico biancazzurro che manda in campo Vokic. Al 16′ il legno lo colpisce il Delfino: è Capone ad insidiare pericolosamente la porta difesa da Di Gregorio. Al 23′ la sblocca la squadra di casa: Frattesi, di testa, sugli sviluppi di un calcio d’angolo di Barberis determinato da un’incursione di D’Errico, batte imparabilmente Fiorillo per la realizzazione dell’1-0. Il Pescara sfiora il pari al 40′, quando Capone impegna severamente Di Gregorio. E, prima della fine del tempo, va annotata un’altra azione degli ospiti con la conclusione alta di Vokic al 43′.

In avvio di ripresa subito volitivi e determinati gli abruzzesi. Al 7′ ci prova ancora Capone, ma la sua conclusione è debole. Al 16′, sfruttando un errore di Machin, si rifà pericoloso il Monza, Armellino spreca una buona occasione dalle parti di Fiorillo. Pescara pericolosissimo, poi, al 23′: l’intervento prodigioso di Di Gregorio su Masciangelo evita il gol del pari. Ma la gioia arriva poco dopo: al 26′, su traversone di Bellanova, Ceter, appena prima insidioso di testa, si fa trovare pronto alla battuta vincente, con la difesa di casa per niente impeccabile, e mette il pallone in porta per il meritato 1-1. Fino alla fine, con i locali non brillantissimi, ci prova la squadra di Grassadonia ad andarsi a prendere il bottino pieno, ma nel finale è l’undici di Brocchi a sfiorare il 2-1 con Fiorillo decisivo, a tempo scaduto, a dire ‘no’ a Maric. Il risultato, dunque, non muta e Monza e Pescara chiudono in parità.

Pescara vivo e ancora ‘battagliero’, il rammarico vero è per tutti i punti lasciati per strada in precedenza. La situazione in classifica resta assolutamente deficitaria, ma Fiorillo e compagni non hanno intenzione di abdicare nella lotta, difficilissima, per la permanenza nel campionato cadetto.

Monza-Pescara 1-1

Reti: 23′ Frattesi, 26′ st Ceter

Monza (4-3-3): Di Gregorio; Sampirisi, Paletta, Pirola, Carlos Augusto; Frattesi (29′ st Colpani), Barberis (38′ st Scozzarella), Armellino; Boateng (15′ st D’Alessandro), Diaw (38′ st Maric), D’Errico (29′ st Ricci). A disp. Lamanna, Sommariva, Bettella, Scaglia, Barillà, Colferai, Magli. All. Brocchi

Pescara (4-3-3): Fiorillo; Bellanova (36′ st Guth), Sorensen, Scognamiglio, Masciangelo; Dessena, Busellato, Machin (36′ st Fernandes); Galano (13′ Vokic), Odgaard (19′ st Ceter), Capone (36′ st Maistro). A disp. Alastra, Radaelli, Volta, Nzita, Valdifiori, Riccardi, Giannetti. All. Grassadonia

Arbitro: Amabile di Vicenza

Redazione Vasport – redazione@vasport.it