Connect with us

Calcio

Il San Salvo piange e va in campo: a Ortona sfida tra prime della classe

Published

on

I biancazzurri scossi per la perdita dei due ragazzi tragicamente scomparsi giovedì notte a Milano, affronteranno in trasferta una delle altre due capolista del girone insieme al Lanciano

Dolore e lacrime anche in casa Us San Salvo. Da venerdì mattina la comunità sansalvese è scossa per la prematura perdita di una sua cara figlia, Emiliana Colitto scomparsa giovedì notte a Milano in seguito a un tragico incidente stradale costato la vita anche al fresano Marco Forlano, anche lui molto conosciuto a San Salvo e cugino di Maurizio Di Cesare, team manager dell’Us.

Non sarà una domenica come le altre, la famiglia Colitto oltre ad essere molto conosciuta in città ha visto crescere l’altro figlio, Pierluigi (oggi alla Vastese) proprio nelle giovanili biancazzurre arrivando ad esordire in prima squadra dove è tornare nella passata stagione prima di far ritorno in biancorosso. Alle famiglie dei due ragazzi prematuramente scomparsi capitan Triglione e compagni domani pomeriggio faranno di tutto per ricordarli e onorare la loro memoria con una vittoria.

Dopo il pareggio di Coppa a Fossacesia l’allenatore Alfredo Castellano punta a mantenere l’imbattibilità stagionale e magari anche il primato in classifica del girone B di Promozione anche se domani (ore 15.30) i sansalvesi si troveranno di fronte al primo vero esame della stagione. In casa dell’Ortona ci sarà la prima sfida stagionale tra prime della classe, una vetta al momento a tre occupata anche dalla corazzata Lanciano. Dopo le rotazioni di mercoledì pomeriggio i biancazzurri torneranno all’antico riproponendo in calce o quasi gli stessi uomini visti nelle prime due giornate di campionato con un solo ballottaggio, quello in mediana tra Galiè e Carro. Completamente ristabilitosi Izzi, sarà assente Di Pietro infortunatosi in Coppa e costretto a restare ai box.

L’Ortona non verrà sottovalutato perché ormai in Promozione è quasi sempre una certezza nei piani alti potendo contare su un gruppo che si conosce a meraviglia e guidato in panchina da mister Sanguedolce. Davanti una coppia gol con resa sicura formata da Pompilio e Alessio Dragani quest’ultimo autore di una tripletta domenica scorsa in casa del Fater Angelini. Tra i pali l’esperienza di Di Quinzio, in difesa Catenaro da quest’anno ha al suo fianco l’ex Fossacesia Luciani mentre a centrocampo c’è sempre Giancristofaro. Per entrambe l’obiettivo è mantenere la vetta, visto il passo del Lanciano un pari potrebbe non bastare, cercheranno il successo con il San Salvo che una spinta maggiore per andarsi a prendere il terzo successo di fila.

 

Redazione Vasport – redazione@vasport.it