Connect with us

Mountain Bike

Il Team Abruzzo In Bike sulle orme dei dinosauri

Published

on

Nuova uscita del gruppo vastese. Raggiunta la Cima del Redentore

Capitanato dalla guida MTB, nonché socio attivo del sodalizio vastese, Michele Fizzanocoadiuvato a sua volta nella logistica, nei tempi e nelle location di ristoro dall’impeccabile Gaetano, il Team Abruzzo In Bike ha assaporato le meraviglie della Riserva Naturale dei Monti Aurunci.

Partendo dalla cittadina di Esperia, nel Frusinate, sono iniziate le prime pedalate sino a raggiungere un importante sito archeologico laddove sono ancora visibili le impronte di dinosauro, risalenti a 160 milioni di anni fa.

I Monti Aurunci vantano un territorio eterogeneo, compreso in una fascia altimetrica che va dalla pianura sino ai 1.535 mt del Monte Petrella che si erge poco distante dalla costa. La catena dei Monti Aurunci possiede un misterioso fascino, segnando la conclusione del più importante sistema montuoso del Preappennino laziale, di cui fanno parte i Monti Lepini ed Ausoni. Gli Aurunci hanno la particolarità di essere l’unica catena montuosa laziale ad affacciarsi direttamente sul Mar Tirreno con vette che superano i 1500mt.

La fatica c’è stata ma è stata ampiamente ricompensata dalla magnifica vista che si gode dalla cima Redentore ed a scendere dalla splendida chiesa di S. Michele, incastonata nella roccia.

Mancano ora solo tre uscite in programma alla Abruzzo In Bike prima di arrivare al 4 agosto allorquando ci sarà, dopo la magnifica prima edizione del 2018, il secondo Raduno Costa dei Trabocchi, organizzato proprio dalla Asd Abruzzo In Bike con partenza, arrivo e ristoro finale nella splendida e suggestiva pineta della Grotta del Saraceno di Vasto.

Redazione Vasport – redazione@vasport.it