Connect with us

Calcio

In casa del Villa 2015 per confermarsi: il Casalbordino vuole altri tre punti

Published

on

Giallorossi senza Iaboni e Rose. Dall’altra parte c’è l’ex Vasto Marina Seba Valdes

Vincere ancora. Non c’è tempo da perdere, il successo contro la Renato Curi Angolana ha riacceso l’ambiente giallorosso ma bisogna guardare avanti, inutile cullarsi su quello che è già stato.

Lo sanno benissimo i casalesi domani pomeriggio impegnati nella difficile trasferta (fischio d’inizio ore 15) in casa del Villa 2015 partito con un doppio zero ma poi capace di conquistare quattro punti nelle ultime due giornate. Due in meno di un Casalbordino che voglia di fermarsi non ne ha, il tecnico Peppe Soria ha chiesto ai suoi di chiudere nel migliore dei modi questo periodo in cui si è giocato tantissimi. Davanti sicuramente non ci sarà Armando Iaboni fermo ai box, difficile il recupero dell’argentino Rose, ecco perché potrebbero essere confermati Mangiacasale e De Vizia a sostegno di Letto. Se così fosse in mediana ci sarebbe ancora il 2001 Piccozzi tra i migliori in campo mercoledì pomeriggio, probabile la sua conferma andando ad affiancare Gagliano e Della Penna.

Si va verso la conferma di modulo e uomini, un 433 completato da Tano in porta, Rossetti e Romano sugli esterni, capitan Fusaro e Pifano. Quest’ultimo, dopo lo spavento per lo scontro con Miani, sta bene e sarà regolarmente in campo.

Dopo aver brindato al ripescaggio in estate il Villa 2015 non ha avuto un impatto positivo nelle prime due giornate del massimo campionato regionale ma negli ultimi centottanta minuti la storia è cambiata. Quattro punti compresa l’importante vittoria contro la Torrese, i francavillesi del tecnico Di Biccari possono contare sul portiere D’Ettorre, il difensore Buonafortuna, Tidiane, gli offensivi Mucci, Bordoni e Bernabeo senza dimenticare l’ultima new entry. L’esperto ex Vasto Marina Seba Valdes dopo aver salutato l’Acqua&Sapone ha detto sì al Villa 2015 e domani potrebbe già dare il suo contributo. Test verità per il Casalbordino, sarà fondamentale evitare il sorpasso ma andare avanti di altri passi sarebbe cosa buona e giusta per tenere alto morale e posizione in classifica.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it