Connect with us

Calcio

La Bacigalupo Vasto Marina cede anche alla Renato Curi Angolana. Miani show

Published

on

Sfida già definita nel primo tempo a favore dei nerazzurri. Vastesi ultimi, domenica c’è il Villa 2015

Mercoledì amarissimo per la Bacigalupo Vasto Marina. Nell’infrasettimanale valevole per la settima giornata d’Eccellenza i biancazzurri sono inciampati su un’altra sconfitta, la sesta stagionale, 5 a 1 a Città Sant’Angelo in casa della Renato Curi Angolana brava a rialzarsi dopo i due pareggi nelle precedenti quattro giornate. Protagonista su tutti il classe 1983 Simone Miani, autentico mattatore e autore di una tripletta che lo proietta in vetta alla classifica dei capocanonieri con 9 reti. Tra i vastesi il gol della bandiera ha portato la firma del ventunenne Davide Tallarino.

La partita – In casa di una delle squadre che fa del suo settore giovanile il fiore all’occhiello i vastesi scendono in campo con ben cinque under dal primo minuto: l’ultimo arrivato Luca Nuozzi (prelevato dalla Virtus Cupello), classe 2001 forma il tridente “verde” con il pari età Troilo e il 2003 Di Ghionno. La novità è rappresentata dall’esordio dal primo minuto a centrocampo del 2004 Davide Santone mentre in difesa sulla corsia destra c’è come sempre il 2003 Lupo. Tra i pali Marconato, davanti a lui difesa completata da Triglione, Lanfranchi e Di Gennaro piazzato a sinistra. A centrocampo capitan Galiè e Marino. Assenti gli infortunati Pollutri, Di Pietro e Minutolo, squalificato Salerno mentre Roman Torres ieri si è accasato di nuovo alla Val di Sangro. La Renato Curi Angolana ritrova in difesa l’esperto capitan Mucciante, a centrocampo c’è Di Giovanni e in avanti tutto ruota intorno al trentasettenne Simone Miani.

Proprio quest’ultimo al primo affondo, dopo meno di duecento secondi di gioco, trova subito il vantaggio impattando di testa su un perfetto assist dalla destra di Casati. Sulla quella corsia fanno malissimo i nerazzurri che dopo la mezzora trovano il bis con Buffetti (ancora imbeccato da Casati) e qualche minuto dopo arriva anche il tris firmato da Ciarfella servito da Lombardi. Tre gol in trentasette minuti in un primo tempo da dimenticare anche per via degli infortuni che hanno costretto al cambio gli under Lupo e Tallarino. A inizio ripresa Casati penetra in area e va a terra, per il fischietto chietino è calcio di rigore. Dagli undici metri la sfida tra esperti la vince Miani, doppietta e poker, Marconato dopo averne neutralizzati tre consecutivamente (uno nella passata stagione) deve arrendersi. Non è sazio il bomber romano, imbeccato dal neoentrato Farias trova la tripletta personale. Gioia personale per il biancazzurro Tallarino, tap in vincente a due passi dalla linea di porta, 5 a 1 il finale.

1 punto dopo 7 giornate e un ultimo posto come triste fotografia del momento, per credere nella salvezza a questo gruppo servirebbero un paio di innesti di spessore e soprattutto una vittoria che ridia morale a tutto il gruppo. Domenica arriva il Villa 2015, negli anni passati erano le sfide in Promozione, ora entrambe sono in Eccellenza ma per la Bacigalupo Vasto Marina dovrà essere questa l’occasione giusta per brindare, finalmente, alla prima vittoria.

RENATO CURI ANGOLANA – BACIGALUPO VASTO MARINA:

Reti: 3’pt, 5’st e 23’st Miani (RCA), 33’pt Buffetti (RCA), 37’pt Ciarfella (RCA), 36’st Tallarino (BVM)

R.C. ANGOLANA: D’Emidio, Casati (11’st Basciano), Ruggieri, Mucciante, Nardone, Di Renzo, Di Giovanni (44’pt Di Remigio), Buffetti (20’st Amicone), Miani, Lombardi (27’st Barbarossa), Ciarfella (6’st Farias). A disposizione: Pelusi, Scurti, Nanni, Cavallo. All.: D’Eugenio

B. VASTO MARINA: Marconato, Lupo (25’pt Traino), Di Gennaro, Lanfranchi (20’st Tallarino), Marino, Triglione, Di Ghionno (22’st Benvenga), Galiè, Troilo, Santone D. (10’st Turdò), Nuozzi (30’pt Petrella). A disposizione: Gaeta. All.: Cesario

Arbitro: Pietro Sivilli di Chieti (De Ortentiis di Pescara e Bruno di Lanciano)

Ammoniti: Nardone (RCA)

Redazione Vasport – redazione@vasport.it