Connect with us

Calcio a 5

La favola di Stefano Mammarella arriva in libreria

Published

on

La carriera del “Buffon del Futsal” in un volume scritto con il giornalista Orlando D’Angelo

«Ritrovare la mia carriera in un libro è una sensazione unica, resa ancor più bella dalla penna di un amico come Orlando, che mi ha fatto tornare alla mente tantissime emozioni e giornate indimenticabili. E’ uno dei primissimi libri su un giocatore di futsal e la cosa mi inorgoglisce tanto, ma la mia carriera è ben lungi dall’essere all’epilogo. Quindi preparatevi ad un seguito». A parlare è Stefano Mammarella, icona del clacio a 5 italiano e abruzzese verace. La sua personale favola arriva in libreria. Verrà infatti presentato domani, al foyer del Teatro Marrucino di Chieti, il volume autobiografico sulla carriera del grande numero uno della Nazionale italiana di calcio a cinque e dell’Acqua&Sapone Unigross, edito da Hatria Edizioni e scritto dal giornalista Orlando D’Angelo. Il libro si intitola “Il portiere più forte del mondo – Storia di Mammarella, il fenomeno del futsal” e narra le gesta sportive di uno dei simboli del calcio a 5 italiano in 128 pagine, ricche di foto a colori griffate da Giampiero Lattanzio.

In una narrazione piacevole, D’Angelo presta la sua penna al racconto in prima persona del percorso di un atleta amatissimo dai bambini e anche dai tifosi avversari, riconosciuto come un irrinunciabile punto di riferimento per i compagni e un baluardo di valori e di qualità. Il racconto è arricchito da testimonianze dirette di grandi protagonisti del calcio a cinque, come il campione del mondo e capitano dell’Argentina, Leandro Cuzzolino. Alla presentazione di domani, moderata dal giornalista Marco Calabresi di Dazn, interverranno il sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, il presidente della Divisione Calcio a 5, Andrea Montemurro, il presidente del Coni Abruzzo Enzo Imbastaro, il ct dell’Italia, Alessio Musti, il presidente dell’A&S Enio Barbarossa e mister Fulvio Colini.

Ma chi è Stefano Mammarella? Nato a Chieti nel 1984, è considerato uno dei portieri più forti di tutti i tempi, il Buffon del calcio a 5, ed ha una bacheca personale ricchissima di trofei: 3 Futsal Awards riservato ai portieri, 1 Guanto d’Oro (2012), 1 Pallone Azzurro (2016), titolo di miglior portiere del Mondiale 2012 e dell’Europeo 2014 e “Sportivo Abruzzese dell’Anno” al Premio Rocky Marciano. Tra le vittorie di squadra, Mammarella – che ha oltre 400 presenze in serie A ed è appartenente al ristretto “club dei centenari” della Nazionale azzurra – vanta 2 Scudetti (con Montesilvano ed Acqua&Sapone), 3 Coppe Italia, 2 Supercoppe Italiane, 1 Winter Cup, una Coppa dei Campioni, mentre in Nazionale ha conquistato un oro ai Mondiali e centrato la doppietta oro-bronzo agli Europei.