Connect with us

Volley

La Futura Volley Teramo torna a vincere, 3-0 nel derby d’Abruzzo con Pescara 3

Published

on

La LG Impianti Futura Volley Teramo torna a vincere. Dopo il brillante match disputato e perso solo al tie-break contro la capolista De Mitri Energia, nella quarta giornata di B2 le biancorosse piegano la Gada Group Pescara 3 in 80 minuti di gioco con un netto 3-0 (25-22; 25-17; 25-19).

Pallino del gioco costantemente in mano a Teramo, in casa nell’occasione, che va sotto nel punteggio solo 4 volte in tutta la gara e che fa ruotare tutte le giocatrici a disposizione mandandone a punti 10 su 12, ritrovandosi anche con ben 5 2001 in campo contemporaneamente nel terzo periodo. Statistiche alte soprattutto per Greta Mazzagatti e Aurora Patriarca (13 e 11 punti a referto), con capitan Imprescia e Monica Lestini sempre letali in fase offensiva.

Nel primo set è subito decisa la squadra di coach Kruzikova, con gli attacchi vincenti di Mazzagatti e Lestini che portano ad un immediato 4-1. Pescara non ci sta e si affida ai colpi dell’ex Corinne Perna e di Ronzitti per tenersi in partita e poi è il muro di Dell’Orso a pareggiare sul 10-10. L’accelerata della Futura arriva con Patriarca, che piazza tra muro e rete il 14-12 che svolta il set, con punti in serie che portano le locali al 17-12 con un ace della stessa numero 10. Qualche errore di troppo della LG Impianti e gli attacchi a terra di Ronzitti tengono le adriatiche ancora in corsa (22-21), ma ci pensano Imprescia, Patriarca e Mazzagatti a chiudere sul 25-22.

Nel secondo periodo, primo vantaggio di Pescara, prima del ribaltone locale portato dal mani fuori trovato dal violento destro di Patriarca sotto rete. L’inizio convincente porta Teramo sul +4 (7-3), prima di una timida reazione ospite portata dai vincenti di Cocco e Perna. A rimettere le cose in chiaro ci pensa Monica Lestini, piazzando sulla linea dei 9 metri il 9-7. La stessa Chiara Cocco mette giù con un tocco piazzato il nuovo vantaggio di Pescara 3 sul punteggio di 11-12 nello scambio più lungo di tutta la partita. Break lunghi della Futura, che scappa sul 18-14 senza più perdere il controllo del risultato con un servizio letale di capitan Imprescia. Le ospiti si fermano a 17, con il ventesimo punto locale firmato da Lestini che manda al servizio fino a fine set Greta Mazzagatti ed è 2-0.

Il terzo set si apre nel segno dell’equilibrio, con la LG Impianti sempre avanti e Pescara a recuperare di volta in volta arrivando a giocarla sulla parità fin sul punteggio di 11-11. Un colpo vincente di Greta Mazzagatti sotto rete apre il break che poi si rivelerà decisivo, staccando 14-11 e costringendo il coach ospite Mazzuccato a richiamare le sue per l’intervallo breve. Non basta, Lestini e compagne scappano sul 18-12 e si avvicinano con incisività al successo. Brandimarte entra al meglio, piegando il muro per il 19-14 con un tocco ravvicinato, poi Patriarca allunga ancora sul 23-17 indirizzando all’angolo lontano da posto 4. Ottimo l’ingresso anche della 2001 Marzia Ragnoli, altro prodotto del Progetto Volley, che fa il suo primo punto di giornata con il muro che lancia la Futura sul 24-18. Gara chiusa al secondo match point a disposizione con la stoccata di Cecilia Di Marco (25-19).

Il successo porta la LG Impianti Futura Volley Teramo al terzo posto in classifica con 7 punti, 3 in meno dell’accoppiata di testa composta da Porto San Giorgio e Arabona. Prossimo appuntamento fissato a sabato 20 febbraio in casa della Don Celso Fermo, alle 17:30.

LG Impianti Futura Volley Teramo – Gada Group Pescara 3 (22; 25-17; 25-19)

LG Impianti Futura Volley Teramo: Peroni, Ragnoli 1, Imprescia (C) 8, La Brecciosa, Di Marco 2, Brandimarte 2, Patriarca 11, Ferretti 4, Mazzagatti 13, Di Carlo 6, Masciantonio 1, Lestini 7. All. Kruzikova
Gada Group Pescara 3: Angeloni 3, Ceroni, Di Girolamo, Ronzitti (C) 6, Beltrani, Donatelli 1, Dell’Orso 2, Di Francesco 2, Cocco 7, Rajola, Perna 6, Caravaggio. All. Mazzuccato
Arbitro 1: Gianmarco Arnese
Arbitro 2: Serena Cerignoni

Redazione Vasport – redazione@vasport.it