Connect with us

Arti marziali

La novità: con Giulio Petrucci alla scoperta del Tai Chi Chuan

Published

on

Arte marziale e del benessere

Letteralmente Tai Chi Chuan (o Tai Ji Quan) significa “arte marziale della suprema polarità“. E’ quella che propone, come novità nel panorama delle discipline da praticare in zona, Giulio Petrucci, istruttore che la scorsa settimana ha avviato una serie di corsi presso il Centro olistico ‘Equilibrium’ di San Salvo.

Giulio Petrucci è allievo del Maestro Flavio Daniele (fondatore e caposcuola della Nei Dan School) e del Maestro Guo Ming “George” Xu, guida della nei dan school e presidente della Wacima.

La pratica in questione va intesa in due forme: sportiva in senso stretto come “arte marziale vera e propria”, seppur diversa da quelle più conosciute in zona, e come “arte del benessere”, con benefici per il corpo e, soprattutto, per lo spirito.

C’è un concetto profondo ad essere racchiuso: l’alternanza dello Yin e dello Yiang (le due polarità, appunto), ovvero le due energie che, secondo la filosofia taoista, regolano e governano l’universo e quindi anche l’uomo. Conosciuto in occidente, in modo riduttivo, come “Tai Chi” e considerato erroneamente una “ginnastica salutare per anziani”, il Tai Chi Chuan è un’antichissima e raffinata arte marziale “interna” cinese. “Interna” perché, contrariamente alle metodiche di allenamento delle palestre moderne che puntano soprattutto sul potenziamento della muscolatura esterna, superficiale, visibile, in essa c’è un allenamento, un metodo di lavoro “interno” e profondo del corpo, in particolare sulla muscolatura profonda (non visibile all’esterno), sui legamenti, tendini, articolazioni, ossa , sulla corretta respirazione, sull’energia (il “qi”) che circola nel corpo e sulla mente (sull’intenzione, la volontà).

Tutto ciò è a vantaggio della salute, rende il corpo più elastico ma più potente dall’interno e rende la pratica del Tai Xchi Chuan accessibile a tutte le età.

I movimenti e gli esercizi di base hanno uno svolgimentodinamico caratterizzato da un andamento fluido, armonicamente bilanciati tra yin e yang, tra morbido e duro, tra leggero e pesante, tra lento e veloce, tra espansione e contrazione.c’è alternanza ed equilibrio tra le due energie.

Ulteriori informazioni possono essere richieste direttamente a Giulio Petrucci, al numero di telefono 339-7980259.

Redazione Vasport – redazione@vasport.it

Advertisement