Connect with us

Calcio

La Salernitana festeggia la Serie A a Pescara

Published

on

Salernitana in Serie A: la squadra di Fabrizio Castori festeggia all’Adriatico Giovanni Cornacchia la conquista del secondo posto in classifica che vale la salita nel massimo campionato assieme all’Empoli capolista.

Il Pescara, già retrocesso in C, chiude una stagione amarissima, difficile già nelle sue battute iniziali e finita come peggio non poteva.

Per la cronaca la sfida è terminata sul punteggio di 3-0 a favore dei granata campani grazie alle reti messe a segno nel secondo tempo da Anderson su calcio di rigore al 21′ (punito con la massima punizione un fallo di mani in area di Guth), da Casasola al 26′ e da Tutino al 35′.

I verdetti del campionato – Empoli e Salernitana promosse in Serie A; Monza, Lecce, Venezia, Cittadella, Brescia e Chievo ai play off; non ci sono i play out e retrocedono in Serie C: Virtus Entella, Pescara, Reggiana e Cosenza.

Pescara-Salernitana 0-3

Reti: 21′ st Anderson (rigore), 26′ st Casasola, 35′ st Tutino

Pescara (4-3-3): Fiorillo; Guth, Volta (28′ st Nzita), Sorensen, Masciangelo; Omeonga, Valdifiori (28′ st Tabanelli), Machin; Odgaard, Ceter, Capone (36′ st Riccardi). A disp. Alastra, Radaelli, Bellanova, Busellato, Giannetti, Vokic, Galano, Chiarella, Longobardi, D’Aloia. All. Grassadonia.

Salernitana (3-5-2): Belec; Bogdan (27′ st Aya), Gyomber, Mantovani; Casasola (33′ st Kupisz), Capezzi (17′ st Schiavone), Di Tacchio, Kiyine (1′ st Anderson), Jaroszynski; Tutino, Gondo (1′ st Djuric). A disp. Adamonis, Durmisi, Veseli, Sy, Boultam, Kupisz, Cicerelli, Kristoffersen. All. Castori.

Arbitro: Prontera di Bologna

Redazione Vasport – redazione@vasport.it