Connect with us

Calcio

La Vastese si presenta, i tifosi aspettano l’Aragona

Published

on

Inevitabilmente la questione Stadio Aragona è stata una componente importante dell’incontro di presentazione ufficiale della Vastese Calcio 2022/2023 organizzato nel tardo pomeriggio all’Arena comunale ‘Ennio Morricone’. Lo stesso mister Giuseppe Ferazzoli, senza polemica, ha messo in evidenza la ‘voglia matta’ di tutto il suo gruppo di poter al più presto calcare l’erba verde del rettangolo di gioco di via San Michele e di giocare al cospetto dei tifosi della Curva d’Avalos e non solo. Quando? Come in più occasioni sottolineato, una data certa non c’è: il progetto definitivo di messa a norma è stato presentato, le altre carte essenziali nell’iter burocratico stanno per essere definite – hanno sottolineato il sindaco Francesco Menna e l’assessore allo Sport Carlo Della Penna tra i presenti – i lavori dovrebbero partire a breve. Intanto, la certezza è che le prime sfide casalinghe i biancorossi dovranno affrontarle al ‘Civitelle’ di Agnone, a cominciare da quella di domenica 11 settembre con il Trastevere, e magari anche in qualche altro stadio.

La presentazione – Introdotti dalla giornalista vastese Tiziana Smargiassi, primi a prendere la parola sono stati proprio sindaco Menna e assessore Della Penna. Lavori allo stadio e tutto il percorso in atto per risolvere la problematica in primo piano, poi la soddisfazione e l’orgoglio per una società che continua, da otto anni a questa parte, a garantire continuità a certi livelli, da sette stagioni consecutive in Serie D, alla prima realtà calcistica cittadina, assieme all’immancabile ‘in bocca al lupo’ di rito per la nuova annata sportiva appena partita. Poi il presidente Franco Bolami, che ha voluto innanzitutto ricordare le figure di Marcello Ferraro, amico dei colori biancorossi scomparso ieri, e di Piero Americo, l’indimenticabile magazziniere venuto a mancare l’anno scorso. Quindi il risalto all’impegno della dirigenza che va avanti, in particolare del co-presidente Pietro Scafetta e del vice presidente e presidente del settore giovanile Luigi Salvatorelli, oltre a quello di tutto il direttivo, dei collaboratori, degli sponsor e dei tifosi. Bolami ha chiesto vicinanza agli sportivi, ricordando le tante situazioni oggettive di difficoltà vissute in queste ultime stagioni.

Poi ‘riflettori puntati’ sull’allenatore e sullo staff tecnico e sul gruppo di giocatori capitanato da Mattia Altobelli. Ferazzoli ha parlato di squadra ‘affamata’ e vogliosa di dare soddisfazioni agli sportivi; Altobelli si è detto gratificato ed onorato della fascia di capitano e di poter proseguire un’esperienza in biancorosso, iniziata qualche anno fa, che continua con buon profitto.

Hanno in seguito preso la parola il vice presidente Salvatorelli, che ha posto in evidenza l’impegno per la cura e la crescita del vivaio, il direttore sportivo Giorgio Marinucci Palermo, motivato e fiducioso per il percorso che la squadra dovrà affrontare nella stagione calcistica iniziata da qualche settimana ed il responsabile del marketing Eusanio Martino che ha puntato l’attenzione sulla campagna abbonamenti partita in questi giorni e su diversi progetti di crescita della società anche con l’organizzazione di un prossimo store biancorosso.

Forza Vastese!“, la conclusione generale con sempre il pensiero di poter presto tornare all’Aragona che resta prioritario, sia nel team che tra i tifosi.

Redazione Vasport – redazione@vasport.it

Advertisement
Advertisement

Facebook

News più lette settimanali