Connect with us

Basket

L’Amatori Pescara vince la battaglia con l’Olimpia Mosciano

Published

on

C Silver: 66-63 il finale del big match di giornata

Al suono della sirena festeggia l’Amatori Pescara, ma l’Olimpia Mosciano ha ben poco da rimproverarsi. Gli ospiti rendono la vita difficile, difficilissima ai padroni di casa e conducono il match per larghi tratti, ma non risucono a mettere in ghiaccio la vittoria consentendo ai biancorossi di Verderosa di rientrare sempre. E’ stata una partita vissuti sugli strappi, da una parte e dall’altra, con l’Amatori che proprio dalla lunetta, tallone d’Achille per tutto il tempo, ha scavato nel finale il mini gap che riulterà decisivo nel 66-63. Un arbitraggio non positivo e connotato da errori su ambedue i fronti ha penalizzato lo spettacolo ma non l’intensità di una partita che ha avuto in Patani il migliore dei pescaresi e in Moretti il trascinatore dell’Olimpia nei momenti chiave. Meglio gli ospiti a rimbalzo, ma quando si è accesa la luce del talento in casa Amatori il maggiore agonismo di Mosciano è stato ridimensionato.

Cuore, orgoglio e nervi: la vittoria dell’Amatori Pescara sull’Olimpia Mosciano ha avuto essenzialmente questi 3 ingredienti fondamentali, soprattutto nell’ultimo quarto.

Coach Matteo Di Iorio, che ha guidato i biancorossi nella parte finale di gara dopo l’allontanamento da parte degli arbitri di coach Verderosa dalla propria panchina, commenta così il preziosissimo successo: “Sapevamo che era una battaglia ed infatti una vera battaglia è stata, contro una squadra che sapevamo essere ben allenata e che sa giocare a pallacanestro. L’andamento di break importanti da una parte e dall’altra ci sta in una gara così dura, siamo stati bravi a restare sempre in partita quando siamo andati sotto ed è capitato spesso nella prima metà di gara. Poi nel finale punto a punto l’abbiamo spuntata noi, contro una delle candidate alla vittoria del campionato. Se fossimo stati più precisi sui liberi forse avremmo avuto una vita meno difficile, ma è stata una vittoria dei nervi. E’ da sottolineare la grande difesa che abbiamo mostrato nel break del terzo quarto, con palloni pesanti recuperati per poi andare in contropiede, e credo che questa debba essere la nostra arma per poter vincere tutte le partite“.

Il tabellino:

Amatori Pescara – Olimpia Mosciano ASD 66 – 63

Progressivi: 13-17 ; 31-31; 51-48
PESCARA: Mbaye 8, Corbinelli 10, (C)Di Fonzo 4, Pierantoni n.e., Patani 15, D’Onofrio n.e., De Lutiis 5, Di Donato, Cefaratti, Razzi 14, Okmanas 10, Taglieri n.e. COACH: Marco Verderosa; ASS.COACH: Matteo Di Iorio.
MOSCIANO: Giansante, Listwon 6, Ferroni n.e., Moretti 16, Cutolo 3, Scortica, Di Diomede, (C)Assogna 5, Medori n.e., Scafidi 16, Micciulla 2, Purplevics 15. COACH: Marco Verrigni; ASS.COACH: Alfredo Minora
Arbitri: Di Santo (Chieti), Santarelli (L’Aquila)