Connect with us

Calcio

Lanciano, beffa in pieno recupero. Amaro in bocca per i frentani

Published

on

Quintiliani non basta dagli ultimi metri. Il Penne pareggia nel recupero

Il Lanciano accarezza fino ai minuti di recupero la vittoria in trasferta a Penne ma una punizione di Calderaro lascia l’amaro in bocca ai frentani.

Termina uno a uno la sfida tra vestini e frentani con questi ultimi che sprecano una buona occasione per consolidare le distanze dalla terza forza del torneo.

Out Miccichè, Gragnoli con Rodia e Di Rocco, Shiplle con Quintiliani e Sassarini, De Santiis rientra in difesa.

Fischia Dal Zilio della sezione arbitrale di Treviso.

Cronaca.

All’ 8′ primo acuto di Rodia, ma il Penne non corre grossi rischi.

23′ corner rossonero, Quintiliani prima, Lucarino dopo ma l’impeto con la sfera non è impeccabile.

26′ si vede il Penne con Reale ma la conclusione non crea apprensioni a Forti.

32′ punizione di Mario Quintiliani ma la conclusione è centrale.

38′ Di Rocco viene atterrato in area di rigore, Dal Zilio indica il dischetto su cui si presenta Quintiliani e supera D’Amico al minuto 40.

Ripresa.

Al 3′ è il turno di Gragnoli che prova la botta ma la palla si spegne sull’esterno della rete.

Al 14′ ci prova Shiplle a volo, non va.

Il Penne si rende pericolosissimo con Cacciatore al 18′ ma Forti ed il Lanciano si salvano.

Al 29′ D’Intino conclude dalla distanza.

Minuto 38′ Matteo Forti è bravo su D’Addazio.

In pieno recupero, però, arriva la doccia fredda per la squadra di Giuseppe Di Pasquale: 46′, Calderaro supera Forti su tiro franco.

È l’ultimo atto della contesa.

Contesa nella quale il Lanciano spreca un’altra occasione.

Quella che avrebbe significato allungare ulteriormente le distanza dall’Alba e non perdere altro terreno dal Castelnuovo che fra un mesetto sarà già in serie D.

Alessio Giancristofaro

Foto: Uranio Ucci