Connect with us

Calcio

Lanciano in progress: primo punto a Capistrello. Paravati e Rossetti ok

Published

on

Miglioramenti tangibili per il team di Oddi. Doppietta di Paravati in meno di 20 minuti. Rossoneri raggiunti nella ripresa

Il Lanciano inizia a cambiare volto.

E dal pari di Capistrello (2-2) emergono comunque aspetti positivi per i rossoneri: il reparto offensivo che si è messo in moto, un maggiore tenuta atletica della squadra, la prova corale e gli acuti individuali fanno ben sperare per l’immediato futuro dei frentani.

Giancarlo Oddi butta subito nella mischia Petrini (che uscirà malconcio dal campo in corso d’opera) e Marfisi.

Tra i pali c’è Rossetti, mentre sulla linea di difesa c’è il baby Ruscitti sul quale il club frentano sta puntando molto. In avanti Paravati e Incoronato.

Per il Capistrello out Antonini, ma la squadra di Giordani vuole ripetere la prestazione di sette giorni fa ad Ortona contro il Chieti di Lucarelli.

Il Capistrello ci prova e avrà il merito di provarci sempre, ma il Lanciano è efficace anche se la macchina rossonera si è messa in moto e poi, quasi fisiologicamente, è calata. Freddo e acqua fanno da contorno alla sfida del Comunale rovetano.

E proprio a Paravati bastano 16 minuti per portare in vantaggio i rossoneri: prima marcatura della nuova era del Lanciano Calcio 1920 con la punta che approfitta anche di una mezza dormita generale della retroguardia di casa. Giuseppe Paravati è scatenato: per l’attaccante è necessario solo qualche altro giro di lancette per raddoppiare sfruttando alla perfezione un tiro dalla bandierina.

Nella ripresa l’ex Avezzano Federico De Roccis accorcia le distanze sfruttando l’innesco da un calcio di punizione per battere Rossetti.

La squadra rovetana insiste e non ci sta a lasciare l’intera posta in palio ai frentani: ecco un calcio di rigore per i padroni di casa. Come sette giorni fa col Chieti, sul dischetto si presenta Antonio Franchi ma questa volta si trova al cospetto di Rossetti che sfodera un intervento risolutivo.

Ma al 36′ st l’estremo difensore ospite nulla può sull’incursione di Rozzi che ristabilisce le parità della contesa.

Va bene così per il Lanciano, che fra 72 ore dovrà cercare di ribaltare al “Guido Biondi” la sconfitta di misura patita una settimana fa dalla Bagicalupo Vasto Marina.

Alessio Giancristofaro