Connect with us

Calcio

Lanciano… quello che i numeri dicono

Published

on

Analizzando i numeri frentani dopo le 7 giornate di campionato, emergono diversi trend positivi. Miccichè è a quota 9 reti in 6 gare.

Lanciano, quello che…i numeri dicono.

Ci potrebbe essere molta discrezionalità su aspetti qualitativi del mondo del calcio.

La stessa discrezionalità interpretativa può esserci anche sui numeri, ma risulta essere un po’ più contenuta.

Proviamo a sviscerarli in salsa rossonera.

Il Lanciano, dopo 7 gare di campionato di Eccellenza, ha il miglior attacco con 18 reti realizzate.

Il 50 per cento esatto delle marcature frentane è ad opera del capocannoniere dell’Eccellenza, Stefano Miccichè, con una media di un gol e mezzo a partita per lui che ha esordito alla seconda di campionato contro il Pontevomano.

Un altro dato interessante che va letto nell’ottica del medio periodo riguarda i gol incassati.

E’ vero che il Lanciano ne ha presi ben 8 in campionato nelle 7 gare sinora disputate, ma è pur vero che negli ultimi 360 minuti di gioco ne ha incassato solo 1 a Nereto a metà del secondo tempo.

Gli altri sette gol, cioè quasi il 90 per cento delle reti, invece, il Lanciano li ha subiti nelle prime tre uscite stagionali contro Castelnuovo, Pontevomano e Acqua&Sapone.

Delle 8 reti incassate, solo due sono state segnate dagli avversari nel corso della prima frazione di gioco (il vantaggio del Castelnuovo e il gol del Pontevomano sul finire di primo tempo al “Biondi”), mentre le altre sei sono stati subite da Forti nel corso della ripresa e, probabilmente, su questo aspetto i frentani dovranno lavorare ancora.

Se è vero che il Lanciano ha incassato più reti nei secondi 45 minuti, è pur vero che nei secondi tempi i rossoneri sono andati in rete 6 volte su 7 realizzando 9 marcature.

Un altro dato interessante, riguarda la prolificità dei tre reparti; infatti, tutte le linee sono andate in gol.

A partire da quella difensiva con Alessio Natalini contro il Penne, ma anche i centrocampisti sono stati protagonisti con le due realizzazioni di Mario Quintiliani e il gol di Verna, mentre il reparto d’attacco più schierato (Miccichè, Gragnoli e Shipple) ha realizzato 14 gol.

Insomma, la lettura più minuziosa dei numeri del Lanciano mette in luce dei trend positivi e dimostrano un miglioramento (numerico) con la gestione Di Pasquale-Di Gennaro nell’utimo mese di gestione tattica.

C’è ancora tanto da fare, non c’è dubbio, ma una vittoria così netta come quella contro i Nerostellati dà quella giusta tranquillità ad un ambiente che, volente o nolente, è, per definizione, “costretto a far bene”.

Alessio Giancristofaro