Connect with us

Calcio

Lanciano rimaneggiato ma spietato. Primo acuto del 2020

Published

on

I frentani, con numerosissime assenze e senza mister Di Pasquale, superano l’insidiosa trasferta col Pontevomano. A segno l’intero attacco

Lanciano rimaneggiato col Pontevomano ma è un Lanciano che funziona alla perfezione nella prima uscita del 2020.

Assenze pesanti in casa frentana; Verna, Petrone, Lucarino e Gragnoli.

Qualcuno non sta al meglio ma stringe comunque i denti.

Non c’è nemmeno mister Giuseppe Di Pasquale in panchina fermato dall’influenza.

Insomma, chi più ne ha più ne metta.

Ma il Lanciano non si piange addosso e sfodera una prestazione concreta, efficace e soprattutto utile per continuità di risultati, classifica, morale e prestazione.

Lanciano che va subito al sodo, nonostante un Pontevomano che fa tanto possesso e non si darà mai per vinto.

Cronaca.

Primo acuto ecco il vantaggio.

Minuto 11 corner di Miccichè, c’è Rodia che spedisce la sfera dove D’Andrea nulla può.

Il bis è quasi istantaneo: 15′ innesco di Di Rocco, rete di Miccichè.

Ancora Lanciano al 17′: fa tutto bene Di Rocco che supera per la terza volta in meno di 10 minuti D’Andrea.

Dopo lo shock iniziale, si rivede il Pontevomano: al 24′ acuto di Gentile, fuori mira.

Al 39′ ci prova col destro Addazii, Forti è reattivo.

Duello che si rinnova al 45′: questa volta è un sinistro di Addazii a chiamare in causa Forti.

Nella ripresa il Lanciano controlla, il Pontevomano prova a riaprire la sfida.

Al 4′ è sempre Addazii a chiamare in causa il reattivo Forti.

Al 15′ occasione per Torre, l’estremo difensore rossonero si oppone.

Al 36′ è ancora Addazii a provare a superare Forti dalla distanza, senza gli esiti auspicati dell’attaccante del Pontevomano.

Il gol della bandiera dei padroni di casa arriva sul tramonto della contesa, al 40′, con Gentile per l’1-3 finale.

Prima uscita del 2020, dunque, col segno più per i frentani che, nonostante le pesanti assenze, portano a casa il bottino pieno, chiudono i conti in poco più di un quarto d’ora, sperimentano nuove situazioni in mezzo al campo, mandano in gol l’intero pacchetto d’attacco, fanno esordire Augusto Marfisi e conquistano, in solitaria, la seconda piazza del torneo.

Insomma, una Befana fortunata per il Lanciano.

Alessio Giancristofaro

Foto: Uranio Ucci