Connect with us

Calcio

Lanciano, un solo gol che però vale più di tre punti

Published

on

Miccichè segna la rete che vale tre punti col Paterno sul neutro di Capistrello

Un gol.

Tanto basta al Lanciano per avere la meglio sul fanalino di coda Paterno.

Lo stesso gol che serve ad assottigliare le distanze dal Castelnuovo e ad allungarle dall’Alba.

Insomma, un acuto di Miccichè si traduce in tanti vantaggi per il Lanciano.

Un gol in un pomeriggio tutt’altro che brillante per i rossoneri basta e avanza.

Certo da fare c’è ancora tantissimo. Ma per ora va bene così.

Lanciano senza grosse novità di formazione.

Minchillo esterno basso, Sassarini Quintiliani e Shiplle a metà campo. In avanti Gragnoli con Rodia e Miccichè a supporto.

Si gioca a Capistrello, tifosi frentani al seguito.

Le azioni della contesa.

Il primo flash è al 18′: destro a volo di Rodia a lato.

Al 24′ arriva il vantaggio rossonero: punizione di Quintiliani, palla per Stefano Miccichè che di testa supera Cambise.

Al 30′ il Lanciano sfiora il raddoppio: Gragnoli dà l’innesco a Miccichè ma la conclusione dell’attaccante marsicano si spegne di poco fuori.

Al 40′ è ancora pericoloso il Lanciano con un bel colpo di Rodia, ma Cambise si salva in angolo.

Ripresa.

Tofani (al 10′) spaventa Forti dalla distanza.

Al 19′ squillo di Gragnoli ma la conclusione è centrale.

Al 32′ è il turno di Quintiliani, respinge Cambise.

Sul finale, nel giro di 120 secondi, Rodia prova a chiudere la contesa: al 40′ ma la retroguardia marsicana si salva e al 42′ con un diagonale dello stesso attaccante marchigiano che si spegne di poco a lato.

Finisce così. La brillantezza può aspettare, oggi la concretezza serviva e concretezza c’è stata.

Alessio Giancristofaro

Foto: Uranio Ucci