Connect with us

Calcio

Le 500 candeline del soldatino Mimmo Di Cecco

Published

on

Domenico Di Cecco festeggia le 500 gare da professionista

E sono 500.

Cinquecento gare da professionista per Domenico Di Cecco, uno dei pilastri del Lanciano calcio nell’ultimo ventennio.

Classe 1983 di Lanciano, Di Cecco ha indossato prestigiose casacche nel panorama professionistico nazionale: è stato capitano dell’Avellino, ha giocato a Catania e con la Sambenedettese.

Con il Lanciano, tra C1 e serie B ha collezionato 186 presenze realizzando 11 reti.

Storica la sua doppietta al Foggia di Zeman o la prima rete “in casa” del Lanciano in B contro il Varese di Castori (anche se si giocava a Pescara per i lavori che interessavano il “Guido Biondi”).

Di Cecco è un calciatore professionista dal 2002; nasce centrocampista ma la sua grande duttilità tattica lo porta ad essere schierato nelle tre linee di campo soprattutto con la gestione tattica del Lanciano targata Marco Baroni.

Domenico Di Cecco si è sempre contraddistinto per la generosità anche extra terreno di gioco: nel periodo del lockdown, assieme ai suoi ex compagni di squadra del Lanciano, è stato protagonista di un’iniziativa benefica finalizzata ad acquistare dei macchinari medici per l’ospedale frentano.

Alessio Giancristofaro