Connect with us

Calcio

Legrottaglie: “Pescara, adesso non fermarti”

Published

on

L’allenatore biancazzurro parla alla vigilia della sfida di Chiavari con l’Entella

Partita complicata, su un campo piccolo e contro una squadra quadrata“: non è sicuramente una trasferta agevole, quella di domani (ore 15) a Chiavari contro l’Entella, per il Pescara, ma mister Nicola Legrottaglie, pur conscio delle difficoltà della sfida, non perde la sua innata fiducia e voglia di guardare avanti con ottimismo. E al suo Pescara, al suo gruppo, chiede di non fermarsi e proseguire con entusiasmo, nell’intento di dare continuità ulteriore alle due ultime affermazioni con Pordenone in esterna e con il Cosenza all’Adriatico.

Il nostro campionato comincia domani, ci vuole coraggio“, dice l’allenatore biancazzurro nella consueta conferenza di presentazione della partita alla vigilia del match.

Sulla squadra da schierare inizialmente in campo: “Si sono allenati tutti molto bene. Devo valutare tante cose. Ci saranno dei cambiamenti considerando l’assenza di Palmiero che non ha un sostituto naturale in rosa. Crecco lo vedo anche come quinto. I dubbi sono Melegoni, Clemenza, Kastanos, Bruno e Masciangelo“. Sull’attaccante, poi. “Se può darci una mano ben venga. Altrimenti restiamo così senza problemi. Bojinov ha giocato con me, ma non so come sta. Penso solo all’Entella”.

Incalzato sul suo ruolo, da traghettatore a predestinato, il Legrottaglie-pensiero è questo: “Mi sento predestinato solo perché sono figlio di Dio. Credo nella semina e nel raccolto. A volte tu semini e qualcuno raccoglie. Io sto raccogliendo i frutti di un lavoro fatto da Luciano (mister Zauri, ndr.). Ho portato qualcosa di mio, ma non sottovaluto quello che è stato fatto con Zauri. Dobbiamo arrivare a giugno insieme, se raggiungeremo un bel risultato dovremo ringraziare tutti“.

Probabile formazione biancazzurra in terra ligure: Fiorillo tra i pali, difesa confermata con il terzetto Drudi-Scognamiglio-Bettella, Zappa e Del Grosso esterni, centrocampo con Memushaj, Kastanos e Melegoni (o Crecco) e Galano-Maniero tandem d’attacco.

Redazione Vasport – redazione@vasport.it