Connect with us

Calcio

Letto, Fieroni e De Vizia ribaltano la Virtus Cupello: il derby è della Bacigalupo Vasto Marina!

Published

on

Colpaccio dei vastesi capaci di rimontare e portare a casa il derby. Mercoledì Eccellenza di nuovo in campo

Davide Fieroni: 7 gol in campionato

Vittoria meritata. Domenica da favola per la Bacigalupo Vasto Marina che firma il colpaccio battendo in rimonta la Virtus Cupello facendo suo il derby in trasferta. Nella 10° giornata d’Eccellenza, ai padroni di casa non è bastato il gol iniziale di capitan Berardi, nel secondo tempo i vastesi hanno impressionato trovando prima il pari con Felice De Vizia (migliore in campo procurando anche il rigore e servendo l’assist per il tris) e completando poi l’opera con Davide Fieroni e Giuseppe Letto. Il tridente da sogno di mister Borrelli ha deciso il derby confermando di fatto il canovaccio delle ultime giornate, biancazzurri imbattuti da quattro giornate (10 punti) e cupellesi senza vittorie da tre giornate (un solo punto conquistato)

La partita – Mister Panfilo Carlucci (orfano di Napolitano e Capitoli) si presenta con due sorprese, la più importante è il recupero completo dell’attaccante Margagliotti che però parte dalla panchina. C’è invece, nel 352, dal primo minuto Colitto, è lui che supporta bomber Marinelli. Nel cuore del gioco agiscono Tafili e Conti insieme al jolly Troiano, sui lati tocca a capitan Berardi e Racciatti. Davanti al portiere Di Vincenzo spazio e Felice accompagnato dagli under Cardinale e Caniglia. Ipotesi della vigilia confermate in pieno per una Bacigalupo Vasto Marina in campo con un offensivo 4231. Assenti due dei cinque ex, lo squalificato Avantaggiato e D’Adamo neanche in panchina, assente anche Marino che nei giorni scorsi ha salutato il gruppo. Tra i pali tocca a Grbic, al centro della difesa Benedetti (6 stagioni in rossoblù e oggi in festa per il suo 31° compleanno, auguri anche dalla nostra redazione) e Lovergine, sui lati Ciafardini e Traino. Nel cuore del gioco altri due ex, capitan Galiè e Triglione, avanti a loro subito nella mischia il rientrante Vatavu che accompagna le bocche di fuoco De Vizia, Letto e soprattutto Fieroni, 6 gol come il pari ruolo Marinelli.

Felice De Vizia migliore in campo

Come prevedibile l’agonismo in campo non manca così come le scaramucce ma il fischietto aquilano ha la situazione sotto controllo. Poco da raccontare nei primi venticinque minuti, poi la prima occasionissima è con Conti che impatta da due passi ma non trova la porta. Risponde Fieroni, giocata sulla sinistra di De Vizia, colpo di testa del centravanti pugliese che va alto sulla traversa. Scollinata la mezzora la Virtus Cupello passa, punizione calciata da Tafili, Felice si smarca dai blocca e serve un pallone a centro area, la zampata vincente è quella di capitan Fabiano Berardi, un derby equilibratissimo si sblocca su una palla inattiva. Un minuto dopo arriva il raddoppio con Felice ma è tutto fermo per una posizione di offside.

A inizio ripresa la prima palla gol porta la firma di Fieroni, diagonale insidioso con Di Vincenzo bravo a rifugiarsi in angolo. Sugli sviluppi della palla inattiva Benedetti va a millimetri dal gol dell’ex. I vastesi ne hanno di più e trovano il pari con merito, palla dalla destra di Letto, sul secondo palo sbuca De Vizia che in diagonale supera Di Vincenzo. Borrelli è contentissimo dei suoi, Carlucci meno, esce Berardi, entra “a freddo” Margagliotti e si piazza come mezzala con Troiano che torna a sinistra. I biancazzurri vogliono completare la rimonta, Margagliotti perde palla, Letto serve un assist al bacio per Fieroni che calcia a botta sicura ma trova un Di Vincenzo in formato maxi, i cupellesi si salvano.

Rossoblù in difficoltà, De Vizia è tarantolato, parte dalla destra, se ne beve un paio, in area contatto con Cardinale, per il fischietto aquilano non ci sono dubbi, è calcio di rigore. Dagli undici metri va lo specialista Davide Fieroni, l’estremo di casa intuisce l’angolo ma l’esecuzione è perfetta, i vastesi con pieno merito completano la rimonta. I padroni di casa hanno subito l’occasionissima per pareggiarla ma Marinelli non è preciso e vanifica tutto. De Vizia è l’uomo della domenica, dopo il gol del pari e aver procurato il rigore del vantaggio in campo aperto serve un cioccolatino per Letto che tutto solo chiude i giochi: 3 a 1 che manda in paradiso il Vasto Marina, in ginocchio la Virtus Cupello.

Gol amaro per capitan Berardi

Secondo passo falso nelle ultime tre giornate per i cupellesi ora terzi in classifica (22 punti) e mercoledì nell’infrasettimanale chiamati al riscatto in casa de Il Delfino Flacco Porto (fischio d’inizio ore 18). La domenica a Cupello si è colorata di biancazzurro, terza vittoria nelle ultime quattro giornata per i vastesi che ora sognano in grande. 16 punti a tre sole lunghezze dai playoff, la Bacigalupo Vasto Marina dopo il colpaccio nel derby mercoledì pomeriggio, al “Padre Fulgenzio” vorrà battere anche la Torrese per continuare a volare.

VIRTUS CUPELLO – BACIGALUPO VASTO MARINA: 1 – 3

Reti: 32’pt Berardi (VC), 6’st De Vizia (BVM), 24’st Fieroni su rigore (BVM), 35’st Letto (BVM)

VIRTUS CUPELLO: Di Vincenzo, Racciatti (43’st Torricella), Berardi (13’st Margagliotti), Caniglia, Felice, Cardinale, Conti, Tafili, Marinelli, Colitto, Troiano (38’st Claudio). A disposizione: Di Giacomo, Ruzzi, Di Ninni, Donatelli, Bellano. All.: Carlucci

B. VASTO MARINA: Grbic, Ciafardini, Traino, Triglione, Lovergine, Benedetti, De Vizia, Galiè (34’st Santone A.), Fieroni (39’st Pizzi), Letto, Vatavu (44’st Santone D.). A disposizione: Iammarino, Fitti, Borrelli, Romano, Squadrone, Finarelli. All.: Borrelli

Arbitro: Manuel Marchetti de L’Aquila (De Ortentiis di Pescara e Odoardi di Chieti)

Spettatori: 500; Ammoniti: Borrelli (BVM), Vatavu (BVM), Lovergine (BVM), Conti (VC), Margagliotti (VC), Cardinale (VC), Marinelli (VC)

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it

Advertisement
Advertisement

Facebook