Connect with us

Sport

L’Higuain della Frentania: che professionalità Prof. Spinoglio! Serie B, tennis, pallanuoto. Ma anche tanto altro

Published

on

Per la rubrica “Dietro le quinte” di oggi, conosciamo il preparatore atletico Alessandro Spinoglio

Per tutti a Lanciano è il Prof.

Un Prof. che fa sudare i tanti atleti che allena.

Calciatori, tennisti, nuotatori.

Insomma, un preparatore atletico a tutto tondo.

Dalla sua preparazione dipendono i destini di tanti sportivi.

Che sistematicamente sono positivissimi.

Alessandro Spinoglio è il Prof. in questione.

E, per via di una certa somiglianza, è il Prof. Higuain.

In effetti, i tratti in comune con l’attaccante argentino dei bianconeri sono tanti.

Minuzioso e scrupoloso per formazione e cultura professionale, il Prof. sa alla perfezione che la formazione continua fa sempre la differenza.

Infatti, Alessandro Spinoglio fa dell’avanguardia formativa e professionale uno dei cavalli di battaglia che ispessisce professionalmente il suo bagaglio tecnico.

È lui il preparatore atletico del Lanciano Calcio, ma il suo spettro di attività e di competenze si estende, a macchia d’olio, anche in tantissimi altri sport, dal tennis alla pallanuoto.

Alessandro è un professionista serio, silenzioso, ma gli effetti del suo lavoro sono tangibili, concreti efficaci.

Attualmente è uno degli uomini che contano all’interno della guida tecnica del Lanciano il cui condottiero è Giuseppe Di Pasquale.

E’ lui che dosa le forze, e lui che dà benzina ai calciatori, è lui che spesso deve vestire i panni di risolutore di noie fisiche per gli atleti e risolvere spesso situazioni delicate in poche ore.

Sanno tutti quanto io ci tenga a questa maglia e auspico che il Lanciano possa tornare subito in palcoscenici più consoni al blasone calcistico e alla voglia di calcio di alto livello da parte dei tifosi frentani. Ho accettato ha spiegato a Vasport per la rubrica ‘Dietro le quinte’ il Prof.con molto entusiasmo alla ripartenza calcistica di questa piazza due anni fa, con mister Alessandro Del Grosso. In due anni e mezzo ne abbiamo fatta di strada ponendo alcune basi solide. Ringrazio il presidente Fabio De Vincentiis perché ha creduto fortemente in noi, nel progetto tecnico, nella possibilità che a me personalmente ha dato nel poter contribuire a far ripartire il calcio a Lanciano“.

Alessandro Spinoglio e il Lanciano.

Storia di un amore professionale che dura da sempre e, siamo certi, durerà per sempre.

Sarò per sempre grato al calcio di Lanciano, anche alla Virtus. Mi occupavo di settore giovanile – ha ricordato il Prof. – Era l’anno 2015/2016, estate. Una mattina suona il mio cellulare. Era Danilo Massi – ha spiegato con entusiasmo Alessandro, nella foto principale di questo articolo proprio con Massi, attuale preparatore atletico del Parma – che mi dice: ‘Alessandro, preparati in fretta. Ti aspettiamo a Roccaraso con la prima squadra oggi pomeriggio’. Il preparatore atletico del Lanciano in serie B mi aveva appena contattato per propormi di collaborare con la prima squadra allenata da mister Roberto D’Aversa. Non credevo a quello che mi stava accadendo dal punto di vista professionale – ha ricordato -. Per me è stata la realizzazione di un sogno, ho detto a Danilo che ci avrei pensato qualche ora ma in realtà avevo deciso dall’istante esatto che lo staff di Roberto D’Aversa mi aveva fatto la proposta. Da quel pomeriggio di fine luglio ho avuto modo di entrare in contatto e collaborare con uno staff di una professionalità stratosferica. Danilo Massi, mister Roberto D’Aversa, tutto lo staff, i ragazzi, la serie B. Ringrazierò per sempre – ha sottolineato il Prof. – chi mi ha dato questa occasione, chi ha creduto in me, chi mi ha fatto crescere e mi ha inculcato una dose di professionalità che custodisco gelosamente. Non a caso – ha precisato l’Huigain della frentania – il Parma di d’Aversa, Tarozzi e Massi sta disputando un campionato eccezionale in serie A“.

Poi l’esperienza di Agnone, questa volta in serie D.

Un’altra favola a lieto fine – ha ricordato Alessandro Spinoglio – dove abbiamo creato un grande entusiasmo in un centro di 5 mila persone. Ho avuto modo di lavorare con mister Alessandro Del Grosso, tecnico preparato, minuzioso, attento ad ogni dettaglio che ama insegnare il calcio. Abbiamo portato al termine un campionato storico, avevamo un gruppo granitico che riusciva a superare ogni difficoltà. Basti pensare che ad Agnone, d’inverno, era difficoltoso allenarsi per via della neve“.

Alessandro e il suo impegno professionale travalica anche l’ambito professionale e va ad intersecarsi con la sfera nobile del sociale.

Il Prof. è spesso protagonista e relatore di incontri e convegni quali “La condizione fisica e la preparazione dell’atleta”, in collaborazione con l’associazione Lanciano Special in collaborazione con ANFFAS Lanciano.

Per me sono tutte esperienze divertenti oltre che molto emozionanti“.

Ad inizio di marzo il Prof. sarà protagonista di un convegno che si terrà in occasione del centenario rossonero.

L’Higuain della frentania però ha mille altre passioni.

Mille altre sfaccettature di una carriera professionale avviata e in crescita esponenziale e continua.

Il tennis, ad esempio.

Il Prof. collabora con il Circolo Tennis “La Campagna” di Francavilla al Mare con il maestro Angelo Vinciguerra e ha seguito tenniste di interesse nazionale a livello giovanile.

Ottimo il rapporto anche col CT Lanciano.

Ma anche la pallanuoto.

Uno sport che sta crescendo nel capoluogo frentano.

Da quest’anno – ha spiegato Spinoglio – grazie alla lungimiranza del Centro Sportivo Le Gemelle abbiamo avviato un progetto molto ambizioso e di prospettiva. Quello della pallanuoto – ha precisato il preparatore atletico – e’ una realtà sana che ha tutti gli strumenti per crescere. L’impegno e il lavoro non mi fanno paura – ha sottolineato – perché quando c’è consapevolezza nel volersi migliorare costantemente come nel caso della Pallanuoto Lanciano nulla è impossibile”.

In bocca al lupo, Prof. Higuain!

Alessio Giancristofaro

Foto: internet e Uranio Ucci