Connect with us

Calcio

Lorenzo Bardini: “Chieti? Zero alternative, dobbiamo vincere. Che carica la D’Avalos”

Published

on

Il portiere livornese è uno dei punti di forza del mosaico che sta costruendo il tecnico Amelia

Un giovane portiere livornese guidato da un portiere che a Livorno ha fatto la storia. L’allenatore Marco Amelia di portieri se ne intende e per blindare la porta della Vastese ha deciso di puntare ad occhi chiusi sul classe 1996 Lorenzo Bardini.

Il ventitreenne di Livorno nei primi centottanta minuti di Coppa ha subito risposto presente, sicuro tra i pali senza dimenticare il rigore parato al pronti via della lotteria dagli undici metri che ha poi premiato il Pineto. Ora però si pensa al campionato, tra tre giorni all’Aragona sarà di nuovo il Chieti l’avversario da battere dopo averlo già fatto in Coppa. Bardini in poco più di un mese ha già capito tutto o quasi dell’ambiente biancorosso e senza troppi giri di parole ha indicato la strada da seguire.

A lui carisma, personalità e una massiccia dose di simpatia non mancano affatto, è arrivato a Vasto in compagnia del fratello minore, il centrocampista classe 2000 Filippo. Entrambi sperano di lasciare il segno in biancorosso, a lui il compito di blindare la porta fino al termine della stagione, Lorenzo ha raccolto la sfida e non vede l’ora di regalare gioie e parate al pubblico vastese.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it