Connect with us

Calcio

“Mai stati convocati dalla Lnd! Alla D chiedono di viaggiare in piena pandemia ma con la salute non si scherza”

Published

on

Gianpaolo Marini, numero uno del Porto Sant’Elpidio, chiama a raccolta tutti i presidenti dell’Interregionale dopo le ultime decisioni prese dai piani alti

La Serie D va avanti anche a novembre con i recuperi ma da ieri sono in molti a storcere il naso. Parliamo di una categoria che conta qualcosa come oltre 160 squadre, tra positivi al Covid e le tante partite già rinviate (quasi 110) al momento la situazione è tutt’altro che limpida.

Ecco perché da ieri alcuni presidenti hanno alzato la voce chiedendo rispetto ma soprattutto un confronto serio con i vertici della Lega Nazionale Dilettanti. Tra questi in prima fila Gianpaolo Marini, numero uno del Porto Sant’Elpidio (insieme alla Vastese nel girone F) letteralmente esploso dopo le ultime decisioni della Lnd: “Noi presidenti non siamo mai stati convocanti dalla Lnd da dove c’è il silenzio assoluto da marzo, otto mesi di nulla quando ci sarebbe stata la possibilità di almeno una videoconferenza. Non è possibile continuare così, È GIUNTO IL MOMENTO CHE TUTTI I PRESIDENTI SI FACCIANO SENTIRE. Chi deve decidere deve farlo e non è possibile far passare delle decisioni federali basate su un referendum. Non si scherza sulla salute della gente. Ci hanno lasciato in mezzo ad un guado, tutte le società hanno onorato le proprie incombenze. Non si sono pronunciati su nulla, nemmeno sulla modalità dell’apertura degli stadi: l’unica iniziativa è stata quella di indire il referendum, quando invece sarebbero gli organi federali preposti a decidere. Per quanto mi riguarda ho chiesto un appuntamento ai vertici federali dieci giorni fa e non mi hanno mai risposto, nemmeno per un diniego, che già sarebbe stata una risposta. Ci dicono ora di continuare ad affrontare trasferte anche in questa fase di epidemia dovendo rispettare comunque le normative del nuovo Dpcm che prevedono la limitazione del 50% dei mezzi di trasporto e chiusura serale dei ristoranti. Vorrei riprendere la dichiarazione del presidente Sibilia che ha detto non più tardi di qualche giorno fa ancor prima di questo ulteriore restringimento del governo centrale: “la misura è colma” “.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it