Connect with us

Calcio

Margagliotti riacciuffa il Miglianico (1-1): il Casalbordino segna nel finale

Published

on

L’ha riacciuffata Nicolò Margagliotti, trasformando magistralmente il calcio di rigore assegnato quando mancava ormai poco al triplice fischio di chiusura.

Finisce 1-1 la sfida tra Nicola Galante Casalbordino e Miglianico, gara di andata giocata a Casalbordino valida per il primo turno di Coppa Italia di Promozione. Al vantaggio iniziale degli ospiti, con la realizzazione di D’Anteo a metà prima frazione, replica l’ex Virtus Cupello che riesce a gonfiare la rete della porta avversaria che sembrava ‘stregata’ per la mole di occasioni non concretizzata dai giallorossi di mister Gianni Borrelli.

Il risultato di parità lascia decisamente aperto il discorso qualificazione, con il passaggio del turno che si deciderà nella partita di ritorno in calendario domenica prossima in terra teatina.

La partita. I padroni di casa sono propositivi, gli ospiti controbattono e non mancano di pungere in ripartenza. Il gol che sblocca il punteggio arriva sugli sviluppi di un’azione d’angolo con il colpo di testa vincente del giovane centrale difensivo D’Anteo che non lascia scampo a D’Amico. Incassata la rete provano subito a reagire Della Penna e compagni ed è proprio il capitano a sfiorare l’1-1 con una gran botta dalla distanza deviata in angolo dal portiere Scuccimarra. Reclamano anche un rigore i casalesi (contatto in area tra un difensore e Conti, ma D’Alessandro di Vasto lascia correre).

Nel secondo tempo la pressione dei locali è costante:  mister Tiziano Mucciante, dall’altra parte, peraltro giunto a Casalbordino con un organico rabberciato da diverse assenze, chiama i suoi ad una prova di generosità e grande attenzione. Le occasioni da gol per i giallorossi arrivano a grappoli: Bonasia sfiora il gol su punizione, Margagliotti e Capone vanno più volte vicini al bersaglio grosso, Mangiacasale, sul fronte destro d’attacco, è imprendibile e crea più volte scompiglio nell’area del Miglianico. Tante opportunità, ma manca la giocata decisiva per andare a segno. Alla fine, con la sconfitta che sembra ormai materializzarsi, al 2° dei 5 minuti di recupero concessi e in un ennesimo assalto un contatto in area induce l’arbitro, stavolta sì, ad assegnare la massima punizione al Casalbordino che Margagliotti trasforma per l’1-1 finale.

Redazione Vasport – redazione@vasport.it

Advertisement
Advertisement

Facebook

News più lette settimanali