Connect with us

Calcio Giovanile

Michele Nucci: “Felice per il salto di categoria. Ancora con gli Aquilotti per affrontare il campionato regionale”

Published

on

Il centrocampista sansalvese, tra i protagonisti della promozione, resterà con i sansalvesi anche nella prossima stagione

I mesi senza calcio sono stati pesanti, non c’è stato sport che non ne abbia risentito. C’è chi ha già ripreso, altri sono in attesa, si guarda con fiducia alla prossima stagione anche se, al momento, date ufficiali di ripartenza non ancora ci sono.

In casa Aquilotti San Salvo resta ancora intatta la gioia per essere riusciti a centrare con gli Allievi un importante “doppietta”, la conquista della Coppa Disciplina in aggiunta al salto di categoria, da quella provinciale al campionato regionale, da affrontare nella stagione 2020/2021. Quando si potrà in campo sicuramente troveremo il 2004 Michele Nucci, tornato a pieno regime dopo essersi dovuto fermare un anno a causa di un problema alle ginocchia avrebbe è stato tra i protagonisti guidata da mister Simone Di Santo verso il primo posto. Lui, insieme ad altri compagni, buttati nella mischia, hanno risposto presente ripagando la fiducia nel migliore dei modi. Duttile in mediana, da laterale o interno ha sempre dato il massimo, in campo non si risparmia mai e spera di continuare a togliersi altre soddisfazioni con gli Aquilotti.

Michele Nucci, il primo posto ha fatto rima con salto nei regionali, contento di aver regalato la promozione agli Aquilotti? “Una grande gioia, soprattutto per i 2004 come me che potranno confrontarsi nella prossima stagione con il campionato regionale, abbiamo lavorato tanto, nessuno ci ha regalato nulla”.

Durante la stagione avevi deciso di non proseguire l’avventura, chi e come ti hanno spinto a tornare nel gruppo? “Roberto Rossi e Vincenzo Sorichilli, oltre a non avermi mai abbandonato mi hanno sempre incitato a riprendere gli allenamenti”.

Hai contribuito alla scalata verso il primo posto, quanto hai dovuto lavorare per guadagnarti fiducia e posto da titolare? “Venivo da un anno di inattività a causa di problemi alle ginocchia. Ho ripreso pian piano, la forma inizialmente non era delle migliori ma ho sempre lavorato duro, con l’impegno si ottiene tutto”.

Ormai senza calcio da marzo, tanti mesi, quanto ti sta mancando? “Sin da piccolo il calcio è una delle mie più grandi passioni, dopo il lungo infortunio avevo finalmente ritrovato il giusto ritmo in campo, poi è arrivato il Covid a fermare tutto. Un vero peccato, ora però non vedo l’ora di tornare in campo con la stessa voglia di sempre”.

Cosa rappresenta per te la realtà degli Aquilotti San Salvo? “Una società seria che punta forte sui ragazzi locali, nessuno ci ha mai fatto mancare nulla. Gli Aquilotti hanno tutte le carte in regola per puntare ancor di più in alto nel mondo del calcio giovanile”.

Ad alti livelli c’è un giocatore al quale ti ispiri? “Impazzisco per Paulo Dybala, fortissimo nello stretto, grande tecnica, da un momento all’altro può fare grandi e inaspettate giocate”.

L’estate è la stagione delle scelte, con che maglia giocherai? “Quella degli Aquilotti San Salvo, non ho nessun dubbio a riguardo. Dopo aver conquistato il salto di categoria, non vedo l’ora di giocare con questa maglia anche nel campionato regionale”.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it