Connect with us

Calcio

Nello Mazzatenta: “Puntiamo ad arrivare il più lontano possibile nel Torneo delle Regioni”

Published

on

Nello Mazzatenta, allenatore dei giovanissimi della Virtus Vasto e selezionatore per il terzo anno consecutivo della squadra femminile abruzzese per il “Torneo delle Regioni”, ha raccontato in quest’intervista, fra le tante cose, le ambizioni delle ragazze nella manifestazione che scatterà sabato e che quest’anno si terrà in Abruzzo 

 

Salve, da tre anni guida la selezione femminile abruzzese nel “Torneo delle Regioni”. Sabato scatterà l’edizione numero 57 del torneo, che quest’anno farà tappa in Abruzzo. Come sta preparando le sue ragazze a questo appuntamento “casalingo”? Dove puntate ad arrivare nella competizione?: “Dopo i tornei degli anni passati in Calabria e in Trentino, quest’anno giocheremo in Abruzzo. Abbiamo cominciato le selezioni già da fine 2017, il gruppo è ormai formato e siamo pronti per la prima partita di sabato. Dal punto di vista fisico siamo pronti, mentre dal punto di vista tecnico stiamo ultimando le ultime situazioni. Pensiamo e speriamo di arrivare il più lontano possibile”.

Durante la stagione lei allena anche i giovanissimi della Virtus Vasto. Riesce a conciliare bene i due compiti?:Sì, diciamo che è abbastanza impegnativo ma le soddisfazioni che danno i ragazzi e le ragazze con la crescita costante aiutano ad alleviare l’impegno. Tutto sommato è conciliabile”.

Si relaziona in modi differenti con il gruppo di ragazze e con la squadra di giovanissimi maschile?: “Sicuramente sì, l’unico accostamento è che l’età non è troppo differente e quindi il rapporto può essere paragonabile. Però ragazzi e ragazze hanno differenti approcci”.

Perchè Vasto da due anni non ha più una squadra femminile? C’è qualche idea per riprovare in futuro una ricostruzione del calcio femminile vastese?: “Sicuramente l’idea di ricostruire c’è e c’è stata anche l’anno passato. Purtroppo per ricostruire non è facile, si deve ripartire assolutamente dalla materia prima. Purtroppo o per fortuna molte delle nostre ragazze che prima componevano la squadra di Vasto, adesso giocano in Serie B con Chieti e Pescara e sono in giro per l’Abruzzo nelle categorie superiori. Bisogna ripartire dal basso crescendo e formando nuove ragazze, questo è fondamentale”. 

Nella selezione abruzzese giovanissimi c’è solo un vastese, Lorenzo Petrella della Bacigalupo. Lei avrebbe visto bene nella selezione qualche altro ragazzo vastese che segue costantemente?: “Sicuramente alcuni dei nostri avrebbero tranquillamente potuto far parte del gruppo, ma le decisioni le prendono gli altri ed il pallone è bello perchè ognuno lo vede con i propri occhi. Chiaramente Cavuoti, Di Bello e Romano potevano sicuramente far parte della rappresentativa abruzzese”.

 

Andrea Giove – andreagiove@vasport.it