Connect with us

Nuoto

Nicolangelo Di Fabio brilla agli Internazionali d’Italia – Trofeo Sette Colli

Published

on

Settimo posto nei 400 misti, la soddisfazione dell’H2O Sport

Negli Internazionali d’Italia, 57esimo Trofeo Sette Colli, valevoli anche come Campionato Italiano Assoluto 2020, l’H2O Sport, oltre all’ottima Martina Lonati, ha messo in vetrina anche un grande Nicolangelo Di Fabio.

Il nuotatore di Cupello, tesserato per l’Esercito, ma seguito da quest’anno, dal presidente del sodalizio biancorosso Massimo Tucci e da Walter Coccia, ha incantato tutti e confermato di essere in ottima forma grazie anche e soprattutto all’ottimo lavoro svolto durante l’avvicinamento all’importante kermesse romana.

Il campione di nuoto, vincitore tra le altre della medaglia d’argento nella 4×200 sl e bronzo nella 4×50 sl ai mondiali in vasca corta a Doha 2014, ha fatto valere la sua grande classe nei 400 misti chiusi al settimo posto (quinto nella classifica del campionato italiano assoluto) con il crono di 4’24”23, migliorando il suo personale di oltre 4” con parziali di 59”47 a farfalla, 1’08”75 a dorso, 1’15”51 a rana e 1’00”55 a stile libero.

La gara è stata vinta dal fuoriclasse ungherese David Verraszto, vice campione mondiale e campione europeo della specialità, ma per Di Fabio è stata la prima volta che si confrontava ad alto livello in questa specialità. Un riscontro cronometrico eccellente che premia la costanza e l’abnegazione di Di Fabio, bravo poi a fare belle cose anche nei 200 misti. In questa gara il portacolori dell’Esercito ha piazzato il suo nuovo personale fermando i cronometri a 2’03”53, tempo che lo colloca tra i migliori otto d’Italia sulla distanza con parziali di 26”63 a farfalla, 31”74 a dorso, 36”50 a rana e 28”66 a stile libero.

Questo il commento del presidente e allenatore Massimo Tucci: “Siamo orgogliosi di allenare nell’H2O Sport, un campione come Nicolangelo Di Fabio che ha rappresentato l’Italia del nuoto ai massimi livelli internazionali. La stagione è stata ricca di soddisfazioni, con la convocazione in Nazionale ai Mondiali militari di Whuan ad ottobre (8° posto nei 200 misti ndr), gli assoluti a dicembre e poi la lunga interruzione per il Covid ed infine un ottimo Sette Colli, Nicolangelo, sta trovando nuovi stimoli nella nostra società e quest’anno, nonostante le interruzioni forzate, ha già abbassato diversi personali e il miglioramento nei 200 e 400 misti ne sono la conferma. L’obiettivo era arrivare tra i primi 5 in Italia e ci siamo riusciti. Nicolangelo è un ragazzo molto umile e con eccellenti qualità umane oltre che tecniche e per la nostra società, avere in squadra un campione del genere, rappresenta un investimento per i nostri giovani, un’occasione di crescita e un grosso stimolo per tutto il movimento”.

Un Sette Colli molto positivo, dunque, per l’alfiere dell’H2O Sport che ha tutte le carte in regola per continuare nella sua crescita e togliersi ancora tante soddisfazioni da settembre in avanti.

Redazione Vasport – redazione@vasport.it