Connect with us

Basket

Parte la C Silver, Fabbri (Pescara Basket): “Vogliamo essere la squadra migliore”

Published

on

Credo che le prime cinque o sei squadre di questo campionato potrebbero tranquillamente dire la loro in C Gold

Finalmente si parte. Dopo una calda, caldissima estate anche il campionato di C Silver è ai nastri di partenza e domani si darà il via alle ostilità con l’Amatori Pescara che osserverà il turno di riposo. Tra le squadre favorite alla vittoria del torneo c’è la Pescara Basket, che presenta un roster di grande livello con una coppia di lunghi da far invidia addirittura a mezza serie B: Capitanelli-Adonide. A l Pala Aterno Gas & Power di Via Elettra domani ci sarà l’esordio in campionato della Pescara Basket contro la Pallacanestro Farnese e coach Enrico Fabbri ha fatto il punto della situazione.

“Finalmente si parte, dopo un’estate dura in cui, dopo, tante vicissitudini, il livello della C Silver si è alzato in maniera esponenziale. Abbiamo lavorato tanto in palestra per questo debutto: ci sentiamo preparati, con parecchia voglia di fare bene.Come tutte le mie squadre, questa Pescara Basket dovrà essere una squadra aggressiva, che ha voglia di giocare a pallacanestro passandosi la palla e difendendo. Una squadra che deve essere squadra”, le parole del tecnico. “Il livello si è innalzato molto, si giocheranno anche tanti derby, tante squadre si sono rinforzate per provare a vincere il campionato. Teramo e l’Amatori sono costruite per vincere; Mosciano e L’Aquila sono ottime squadre. Noi non siamo da meno. Credo che le prime cinque o sei squadre potrebbero tranquillamente dire la loro in C Gold.. noi abbiamo la voglia di essere la squadra migliore. Giocare in serie C non è assolutamente facile, perchè si gioca in maniera diversa dalla serie B. Non è più facile giocarci, anzi, è più difficile. Ci vuole la capacità mentale e tecnica di leggere le particolari situazioni di tensione che ci sono in questo campionato, e non sono poche! Si gioca pure con compagni diversi, che magari in altre categorie farebbero altri ruoli. Ci sono tantissimi giocatori importanti in questo campionato che si dovranno calare in un nuovo contesto. Sarà un bellissimo campionato.A differenza delle altre squadre noi abbiamo un settore giovanile vero, forte, organizzato, di livello nazionale. Questo è fondamentale arrivare al meglio ai playoff. Non possiamo pensare che sarà un girone facile: troveremo battaglia ogni domenica e noi siamo pronti. Non so se siamo la squadra più forte, di certo vogliamo diventarlo. Ogni domenica è una partita a sé, poi i playoff saranno un campionato totalmente diverso.Pescara Basket si è caratterizzata con un settore giovanile importante e da quest’anno vuole dare linfa anche al contesto della prima squadra, con un progetto importante per riportare la Pescara della pallacanestro dove merita. Vogliamo ritrovare le emozioni che questa città ha prodotto anche in questi anni, con la serie B e con la promozione in serie A, poi sfumata. Noi vogliamo raccogliere il testimone di quell’impresa; vogliamo far emergere quell’amore per la pallacanestro e anche il dolore e il dispiacere di dover ripartire, come città, dalla serie C. Vogliamo prendere tutto questo e, mettendoci voglia e passione, far innamorare il pubblico di questa squadra, a prescindere dalla categoria. Daremo tutto per questo obiettivo. Si parte!”.