Connect with us

Calcio

Pendenza: “Cupello la mia seconda casa. Ora punti e gol per la salvezza”

Published

on

Nel pomeriggio primo allenamento per il bomber di Vittorito agli ordini di mister Carlucci

È iniziato ufficialmente il ‘Pendenza Ter’, nessuna sorpresa, alle parole hanno fatto seguito i fatti: dopo aver salutato l’Assisi Subasio (dov’era andato in gol 6 volte, con i capocannonieri fermi a 7) Alessandro Pendenza si è legato alla Virtus Cupello.

Per la terza volta nella sua carriera, dopo i 40 gol totali realizzati tra il 2014/2015 e il 2017/2018 ha raccolto di nuovo la sfida con la maglia rossoblù. Stimolante, i cupellesi sono a tre punti dalla salvezza diretta e non conoscono la parola vittoria da oltre due mesi, ecco perché si è puntato sull’usato sicuro, il classe ’86 di Vittorito è una sicurezza per la categoria. Diciannove mesi dopo c’è stato il suo ritorno sul sintetico cupellese, ambiente che conosce benissimo, alcuni compagni di lunghe battaglie dovrà affrontarli da avversario ma ha ritrovato ancora i vari capitan Antenucci, Berardi, De Cinque, Troiano e Tascione con i quali aveva già giocato in rossoblù.

Un breve colloquio con mister Panfilo Carlucci, il saluto al nuovo gruppo e poi subito a lavorare duro in vista della prossima sfida. Domenica arriverà la sorpresa Angizia Luco, la vittoria manca da 60 giorni, bomber Pendenza verrà subito buttato nella mischia, ora con lui in campo il cammino la salvezza sarà meno complicato.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it