Connect with us

Calcio

Pendenza non basta: la Virtus Cupello cade a Sambuceto

Published

on

Rossoblù in emergenza e in inferiorità numerica per un’ora. In gol il vastese Iarocci. Tra sette giorni c’è la Torrese

Cade ancora la Virtus Cupello. Seconda sconfitta consecutiva in cinque giorni, dopo Paterno anche la trasferta in casa del quotato Sambuceto non ha portato punti. Nella quinta giornata di ritorno d’Eccellenza i viola si sono imposti 3 a 1 mandando in gol anche il centrale difensivo vastese Iarocci. Ai rossoblù non è bastato il solito Pendenza per evitare la sconfitta, a pesare, oltre le assenze soprattutto il cartellino rosso mostrato a Claudio dopo mezzora.

La partita – Rossoblù in emergenza difesa con l’allenatore Panfilo Carlucci costretto a rinunciare contemporaneamente ad Antenucci (fuori fino al termine della stagione per la rottura del crociato) e Felice fuori a causa di un lutto familiare. A centrocampo ancora fuori l’infortunato Maccioni. In porta c’è Tascione e non Capone. Davanti Pendenza con Nazareno Battista mentre dall’altra parte mister Montani può sorridere per un importante recupero. Quello dell’ex Vasto Marina Fabio Mangiacasale (nella passata stagione si allenò per diversi mesi con i cupellesi) al rientro nel tridente offensivo completato da Anzalone e Guerra. A centrocampo c’è l’ex di turno Selvallegra mentre al centro della difesa spazio al vastese Iarocci. Non c’è Cichella out per squalifica. Poco dopo la mezzora i viola di casa hanno sbloccato il match con il centravanti Anzalone e un minuto più tardi la situazione per i cupellesi si è ulteriormente compromessa dopo il rosso mostrato al 2003 Claudio. Sul finire di tempo Tascione viene sostituito da Capone.

Nonostante la doppia inferiorità di gol e uomini i cupellesi reagiscono nella ripresa e a venti minuti dal novantesimo trovano il pareggio con il quinto gol (in altrettanti match) di Alessandro Pendenza ma la gioia dura dieci minuti. Il centrale difensivo vastese Christian Iarocci riporta avanti il Sambuceto e il neoentrato Sardella cala il tris sbarrando la strana a una nuova rimonta rossoblù.

Seconda sconfitta consecutiva per i cupellesi che restano fermi a quota 25 in piena zona playout anche se la salvezza diretta è lì a pochi passi. Dopo un ottimo periodo sono arrivati questi due passi falsi, la strada verso la salvezza diretta è ancora alla porta ma bisognerà subito tornare a fare punti, domenica arriva la quotata Torrese ma la Virtus Cupello non potrà concedersi un altro stop.

SAMBUCETO – VIRTUS CUPELLO: 3-1

Reti: 35’pt Anzalone (S), 24’st Pendenza (VC), 34’st Iarocci (S), 40’st Sardella (S)

SAMBUCETO: De Deo, Di Nisio, Vitale, Mangiacasale, Selvallegra, Ferrante, Anzalone, Iarocci, Di Giovanni, Pietrantonio, Guerra. A disposizione: Carità, Giancristofaro, Sardella, Paravati, Natale, Camperchioli, Mattucci, Mozzoni, Marchionne. All.: Montani

VIRTUS CUPELLO: Tascione (45’pt Capone), De Cinque, Berardi, Tafili, Giuliano, Conti, Troiano, Claudio, Pendenza, Colitto, Battista N. . A disposizione: Capone, Di Nocco, Menna, Battista S., Fasoli, Natarelli. All.: Carlucci

Arbitro: Manuel Franchi di Teramo (Habazaj de L’Aquila e Monaco di Chieti)

Espulso: 38’pt Claudio (S)

Redazione Vasport – redazione@vasport.it