Connect with us

Calcio

Pendenza non tradisce mai: la Virtus Cupello parte forte, battuto lo Spoltore

Published

on

Decisivo il bomber di Vittorito, oggi capitano, con un calcio di rigore a fine primo tempo. Domenica trasferta ad Alba Adriatica

Cambiano le stagioni ma non le buone abitudini: anche nell’era del calcio post Covid Alessandro Pendenza continua ad essere la solita sentenza. Nella prima giornata di campionato d’Eccellenza il bomber di Vittorito è risultato decisivo per la Virtus Cupello, rigore trasformato con freddezza a fine primo tempo per il decisivo 1 a 0 sullo Spoltore. Vittoria meritata per i rossoblù soprattutto per quanto visto nella prima frazione dove il dominio è stato netto, nella ripresa gli ospiti ci hanno provato un po’ di più ma i cupellesi hanno avuto anche altre occasioni per chiuderla.

La partita – Prima del fischio d’inizio doveroso il minuto di silenzio in memoria di Rocco Augelli, il bomber pugliese venuto a mancare nei giorni scorsi, a soli 35 anni, a causa di un male incurabile. In rossoblù si era fatto volere bene in pochi mesi, tanti gol nella stagione 2016/2017. Nell’esordio stagionale mister Carlucci deve inventarsi la difesa, carente numericamente e aggravata dall’assenza di capitan Giuliano out per squalifica. La fascia di capitano la indossa Pendenza chiamato a far coppia in avanti con La Selva. Nel 3412 davanti a Di Vincenzo il terzetto difensivo vede l’under Caniglia affiancato da Berardi e l’adattato Maccioni. Sulle corsie laterali tocca a Troiano e Racciati, nel cuore del gioco ci sono Tafili e Racciatti, c’è Colitto a supportare il tandem offensivo. Lo Spoltore ha Zanetti inizialmente in panchina, il tecnico Tiberi schiera un 433 con il capitano Di Camillo in mediana insieme a Diallo e Ewansha. Nel tridente offensivo lo spagnolo-marocchino Said è assistito da Sparvoli e Antonacci, in porta tocca all’ex Casalbordino Salvatore. Milizia guida il quartetto difensivo, Malandra al suo fianco con Basile e Pietrantoni a completare l’undici iniziale. La sconfitta in Coppa si è fatta sentire, c’è voglia di riscatto, ecco perché i cupellesi partono fortissimo. Dominio assoluto, il primo a provarci è Colitto ma la sua conclusione si stampa sul palo. A Pendenza annullano un gol su assist di La Selva ma la storia non cambia, in campo c’è solo una squadra. Gli ospiti perdono Malandra per infortunio, al suo posto c’è Vitale.

Un’altra occasione capita tra i piedi di Capitoli, i rossoblù meriterebbero almeno un gol per quanto costruito nella prima frazione e l’occasione arriva tre minuti prima di rientrare negli spogliatoi. Azione da applausi dei rossoblù, Tafili s’inserisce e dalla sinistra serve Pendenza che anticipa tutti e concludere, sulla traiettoria c’è la mano di Pietrantoni, giallo per il terzino e calcio di rigore. Dagli undici metri va lo stesso Pendenza, l’estremo ospite intuisce l’angolo ma l’esecuzione è perfetta, Virtus Cupello meritatamente in vantaggio. Dopo un primo tempo in apnea lo Spoltore trova il primo squillo con Antonacci ma la conclusione sorvola di molto la traversa.

A inizio ripresa ancora occasione per gli ospiti, diagonale in area di Diallo, botta violenta che si stampa sulla traversa. Risponde due volte Pendenza, sempre di testa, la prima volta la sfera a lato di nulla, poi gonfia ancora la rete ma è in offside. In mezzo l’occasionissima per Antonacci, “scappato” sul filo del fuorigioco ma a tu per tu ipnotizzato dall’ottimo Di Vincenzo. I cupellesi però vogliono chiuderla, Pendenza di testa ha un’altra bella occasione, poi tocca a La Selva ma Salvatore devia in angolo il diagonale. Dentro anche Alessandro Zinni tornato a Cupello dopo l’esperienza con la Vastese ma i rossoblù hanno contenuto fino alla fine festeggiando i primi tre punti pesanti della stagione.

Spoltore al tappeto grazie a una vittoria limpida, la Virtus Cupello in campionato ha fatto capire di essere altra pasta, gli uomini di Panfilo Carlucci, domenica prossima, ad Alba Adriatica cercheranno di centrare subito il bis.

VIRTUS CUPELLO – SPOLTORE: 1 – 0

Reti: 43’pt Pendenza su rigore

V.CUPELLO: Di Vincenzo, Racciatti, Berardi, Troiano (48’st Rossi), Maccioni, Caniglia, Colitto, Tafili, Pendenza, La Selva (30’st Zinni), Capitoli D. (41’st Claudio). A disposizione: Capitoli G., Natarelli, Budano, Battista, Donatelli, Scopa. All.: Carlucci

SPOLTORE: Salvatore, Basile, Pietrantonio, Di Camillo, Malandra (25’pt Vitale), Milizia, Diallo (15’st Tiberi), Ewansha, Said (7’st Colecchia), Sparvoli, Antonacci. A disposizione: Spacca, Zanetti, D’Ignazio, Di Giacinto, Planamente, Belli. All.: Tiberi

Arbitro: Carlini di Lanciano (Ricci di Chieti e Cocco di Lanciano)

Ammoniti: Tafili (VC); Milizia, Pietrantonio, Vitale (S)

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it