Connect with us

Calcio

Pescara avanti adagio: un punto con l’Empoli

Published

on

Maniero (su rigore) replica a Ciciretti. La sfida dell’Adriatico finisce 1-1

Avanti adagio il Pescara. Finisce 1-1 la sfida casalinga con l’Empoli. Entrambi nella ripresa le reti dell’incontro. Passano i toscani con Ciciretti, poco prima entrato, pareggiano i biancazzurri con Maniero, a segno su calcio di rigore.

La partita. Tra le gare più interessanti di questo turno di campionato c’è proprio la sfida dell’Adriatico Giovanni Cornacchia. In classifica 3 punti, a vantaggio degli ospiti, dividono le due formazioni. I locali, desiderosi di cancellare la beffarda sconfitta di Pisa, si presentano privi degli squalificati Bettella e Masciangelo che si aggiungono agli indisponibili per problemi vari Campagnaro, Di Grazia, Chochev e Tumminello. Recuperato Balzano. Dall’altra parte, nel team toscano allenato dall’ex Pasquale Marino, ci sono altri tre elementi con trascorsi in riva all’Adriatico, i difensori Riccardo Fiamozzi e Simone Romagnoli e la punta Leonardo Mancuso, dei quali soltanto il secondo compare nell’undici di partenza.

Pochi i cambiamenti per mister Legrottaglie, che propone i suoi con un 4-4-2 nel quale è Maniero il terminale offensivo, supportato da Galano. A centrocampo gioca ancora dal primo minuto Kastanos (con Palmiero in panchina), mentre in difesa è Balzano a riprendere posto sulla corsia di destra.

La prima parte del match è equilibrata: ci provano i padroni di casa al 10’ con Zappa, innescato da Galano, che calcia fuori da buona posizione. Risposta degli ospiti al 13′ con Balkovec, che insidia Fiorillo con un velenoso tiro-cross. Balkovec, ancora lui, va a segno al 19′, ma Ayroldi non convalida segnalando un fuorigioco. Pescara propositivo nella scorcio finale della frazione iniziale: alla mezzora Maniero calcia male su invito di Zappa e Galano non sfrutta una buona occasione capitatagli. Al 41′ è ancora Zappa pericoloso, ben imbeccato da Maniero.

In avvio di ripresa altra opportunità per i biancazzurri: al 3′ Maniero serve Galano, ma la conclusione di quest’ultimo viene ribattuta. Marino cambia due pedine in attacco: al 16′ entrano l’ex Mancuso per Moreo e Ciciretti per Todino e la scelta è azzeccata. Proprio Ciciretti, infatti, al 19′, infila il pallone in porta con un sinistro di pregevole fattura all’incrocio. Fiorillo è battuto e l’Empoli sblocca il punteggio. La squadra di Legrottaglie reagisce. Il tecnico opera i primi cambi innescando la trazione anteriore: vanno dentro Clemenza e Pucciarelli, in luogo di Zappa e Kastanos. Alla mezzora il pari: trattenuta in area empolese e Ayroldi concede il rigore. Dal dischetto Maniero batte Brignoli e sigla l’1-1.

Sarà questo il punteggio finale. Pescara e Empoli si spartiscono la posta in palio. I biancazzurri restano esattamente in mezzo, tra zona play off e play out, con 5 punti di ritardo dalla zona spareggi per la A ed altrettanti di margine su quella pericolosa per la retrocessione. E venerdì prossimo, in tale ottica, diventa decisiva la gara con la Cremonese, una delle squadre a rischio proprio in zona play out.

Pescara-Empoli 1-1

Reti: 19′ st Ciciretti, 30′ st Maniero (rigore)

Pescara (4-4-2): Fiorillo; Balzano, Drudi, Scognamiglio, Crecco; Zappa (25′ st Clemenza), Busellato (47′ st Melegoni), Kastanos (25′ st Pucciarelli), Memushaj; Galano, Maniero (39′ st Bojinov). A disposizione Alastra, Del Grosso, Mane, Camilleri, Bruno, Palmiero, Pavone, Borrelli. Allenatore: Legrottaglie

Empoli (4-3-3): Brignoli; Pinna (40′ st Gazzola), Romagnoli, Sierralta, Balkovec; Bandinelli (25′ st Henderson), Stulac (40′ st Frattesi), Zurkowski; Bajrami, Moreo (16′ st Mancuso), Tutino (16′ st Ciciretti). A disposizione: Branduani, Perucchini, Antonelli, Maietta, Nikolaou, Viti, Fantacci. Allenatore: Marino

Arbitro: Ayroldi di Molfetta

Redazione Vasport – redazione@vasport.it