Connect with us

Calcio

Pescara, così non va. L’Empoli passa all’Adriatico

Published

on

L’ex Romagnoli e Moreo decidono la sfida. Gol di Maistro per i biancazzurri

Ko casalingo per il Pescara che viene superato all’Adriatico Giovanni Cornacchia dall’Empoli, che s’impone con il punteggio di 2-1 conquistando così 3 punti preziosi. Battuta d’arresto, la seconda di fila dopo quella con la Reggina precedente la sosta, che conferma l’avvio di stagione decisamente complicato dei biancazzurri, con un solo punto all’attivo messo in cascina nelle prime tre partite della Serie B 2020/2021.

La partita. Mister Oddo, in attacco, senza le punte ‘pesanti’ Asencio e Ceter, rimodella il suo tradizionale modulo “2-1” nell’”1-2” schierando Maistro alle spalle di Galano e Bocic. In difesa prima da titolare per Bocchetti al fianco di Drudi con Ventola e Masciangelo nel quartetto davanti a Fiorillo, a centrocampo ci sono Omeonga e Busellato con Valdifiori, panchina per Memushaj.

L’avvio è subito in salita per i biancazzurri: al 6′, su azione d’angolo, è Romagnoli (uno degli ex tra i toscani di Dionisi assieme a Fiamozzi e Mancuso) a trafiggere, di testa, Fiorillo per la rete dello 0-1. Al 12′ ci prova Busellato, ma il suo tiro termina a lato. Al 18′ si immola Fiorillo per sventare una ghiotta opportunità per un altro ex, Mancuso. L’Empoli attacca a pieno organico e si rende ancora pericoloso al 21′ ed è sempre il numero 1 pescarese a dire ‘no’ a Terzic deviando in angolo la sua conclusione. Reagisce poi il Pescara e poco dopo la mezzora raddrizza il risultato: gran giocata di Maistro, doppio passo, difensore avversario eluso e palla, scagliata in porta di potenza e precisione, in fondo al sacco per l’1-1. Seconda rete stagionale, dopo quella messa a segno a Reggio Calabria, per il talentuoso giocatore arrivato in prestito dalla Lazio. Meglio i padroni di casa nella fase finale della prima frazione ed altri tentativi, dalle parti di Brignoli, arrivano dai vari Bocic e Galano, ma senza concretezza. Nella ripresa battute d’avvio in equilibrio, ma al 18′ arriva una nuova doccia fredda per il Pescara: traversone da destra, difesa di casa per nulla reattiva e pronta e Moreo, di testa, spedisce nell’angolino con la palla che tocca il palo e finisce in rete per l’1-2. Provano a rialzare la testa i biancazzurri: al 31′ Bocic calcia alto. Il finale è nervoso, l’Empoli difende con ordine il vantaggio, la squadra di Oddo tenta di trovare la via del 2-2, ma vanamente.

Vincono i toscani, che affiancano Cittadella e Salernitana al comando della classifica a quota 7 punti, giù il Pescara fanalino di coda della graduatoria. A Venezia, martedì sera nel turno infrasettimanale in calendario, già una prova da non fallire per Oddo e i suoi.

Pescara-Empoli 1-2

Reti: 6′ Romagnoli, 31′ Maistro, 64′ Moreo

Pescara (4-3-1-2): Fiorillo; Ventola (38′ st Riccardi), Drudi, Bocchetti, Masciangelo; Omeonga (38′ st Scognamiglio), Valdifiori (24′ st Memushaj), Busellato (24′ st Diambo); Maistro; Galano, Bocic (38′ st Belloni). A disp.: Alastra, Radaelli, Nzita, Jaroszynski, Guth, Fernandes, Balzano, Capone. All. Oddo

Empoli (4–3–1–2): Brignoli; Fiamozzi, Nikolaou, Romagnoli, Terzic; Haas (25′ Bajrami), Stulac, Bandinelli; Moreo (34′ st Olivieri); Mancuso, La Mantia (25′ st Ricci). A disp.: Furlan, Pratelli, Parisi, Pirrello, Viti, Zappella, Cambiaso, Damiani, Matos. All. Dionisi

Arbitro: Prontera di Bologna

Foto dalla pagina Facebook Pescara Calcio

Redazione Vasport – redazione@vasport.it