Connect with us

Calcio

Pescara, non c’è stato ancora chiarimento tra Zauri e Memushaj

Published

on

In città sta facendo rumore l’esclusione del centrocampista albanese dopo il battibecco di Livorno

Non è il caso di parlare di un “problema Memushaj” in casa Pescara, ma di certo l’esclusione del centrocampista albanese, uno dei perni della squadra e miglior assistman dell’intera serie B, sta facendo abbastanza rumore.

Il giocatore non è stato convocato per la gara interna di oggi contro il Chievo dopo il battibecco avuto nel boxing day a Santo Stefano con Zauri nel momento della sostituzione del numero 8 con Crecco, circostanza immortalata (audio compreso) dalle telecamere di Dazn. A fine gara con il Chievo, la società nella persona del presidente Sebastiani e lo staff tecnico nella persona dell’head coach Luciano Zauri hanno sottolineato che per mancanza di tempo tra una gara e l’altra non c’è stato ancora un chiarimento e che al momento non è ipotizzabile una cessione del giocatore, ma è chiaro che la crepa nel rapporto si è creata. La decisione disciplinare ha privato l’undici di Zauri di uno dei suoi trascinatori, ma è stata presa per la serenità del gruppo. “Sono convinto che non tutti i giocatori siano uguali, ma sono uguali per tutti le regole“, ha detto cpacatamente il tecnico (che in passato aveva escluso Del Grosso e Bruno, altri due senatori). A breve, comunque, ci sarà un chiarimento tra le parti, auspicato anche dal presidente Sebastiani e dal capitano Fiorillo